Bibbiena

"Cantare, fate sentire la vostra voce". Bibbiena rende omaggio alle vittime Covid-19

A rispondere sono stati tanti cittadini e a Bibbiena il silenzio dell’isolamento ha lasciato spazio alla musica che ha parlato di vicinanza, solidarietà ed amore oltre che speranza per un domani diverso

Questa mattina alle 12. il sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli si è unito al minuto di silenzio per ricordare le vittime del Coronavirus. In piedi sulla scalinata di ferro che porta alla sede provvisoria del comune con lo sguardo rivolto al tricolore listato a lutto. Così il primo cittadino ha voluto onorare chi ha perso la vita in queste ultime settimane a causa della pandemia in corso.

"In tutti i comuni italiani oggi è giorno di cordoglio - ha sottilenato Vagnoli - il silenzio in questi giorni è condizione “normale” nelle nostre strade e nei paesi. E' per rompere questa assenza di ogni suono che chiedo alla popolazione un gesto diverso: cantate una canzone, battete le mani e applaudite, oppure recitate a voce alta una preghiera".

A rispondere sono stati tanti cittadini e a Bibbiena il silenzio dell’isolamento ha lasciato spazio alla musica che ha parlato di vicinanza, solidarietà ed amore oltre che speranza per un domani diverso.

Vagnoli ha poi rinnovato l’appello a rimanere a casa e a “fare la propria parte in questo periodo in cui chi sta a casa risulta essere parte integrante di questa corsa contro la diffusione, di aiuto per i medici e per le persone più deboli”. 

Lutto nazionale, Arezzo piange le vittime del Coronavirus. Fontana: "Non si estingua la fede"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cantare, fate sentire la vostra voce". Bibbiena rende omaggio alle vittime Covid-19

ArezzoNotizie è in caricamento