CasentinoNotizie

Il gran finale di Tovaglia a quadri, ventriloquio a Bibbiena, Jazz a Terranuova e sagre a volontà. Gli eventi del fine settimana

Gli eventi, le iniziative, gli spettacoli e i concerti in programma per il weekend ad Arezzo e in provincia. Per segnalarci ulteriori appuntamenti ed iniziative contattaci all’indirizzo redazione@arezzonotizie.it VENERDì 17 AGOSTO Anghiari...

tovaglia a quadri 2018

Gli eventi, le iniziative, gli spettacoli e i concerti in programma per il weekend ad Arezzo e in provincia. Per segnalarci ulteriori appuntamenti ed iniziative contattaci all’indirizzo redazione@arezzonotizie.it

VENERDì 17 AGOSTO

Anghiari Tovaglia a quadri

Arezzo In località Le Poggiola Ferragosto Puggiulino

Marciano Sagra della pizza

Pieve a Maiano Sagra del cinghiale

Pratovecchio Kauzen Stadium. Festa dello sport. Tortelli, polenta, carne alla griglia e specialità casentinesi. Musica dal vivo e ballo. Info ASD Pratovecchio Stia 349/6368028

Rocca Ricciarda

Sansepolcro

/cultura-eventi-spettacolo/festival-teatro-musica-estate-da-sestino-a-sansepolcro-i-prossimi-appuntamenti/

Il Festival Teatro Musica Estate organizzato da laboratori Permanenti prosegue alle ore 21 in Piazza Garibaldi con Santa Libertà di Fabio Mangolini, musiche dal vivo di Roberto Manuzzi (musicista che ha fatto parte del gruppo di Francesco Guccini dal 1986 al 2013) produzione Cornucopia Permorming Arts Labs. La storia appassionante del sequestro del Santa Liberdade, durato 13 giorni durante i quali il transatlantico fece perdere le proprie tracce e vagò tra le coste africane e quelle africane. Fabio Mangolini, come attore, ha lavorato con numerosi registi, tra cui Carlo Boso, Nomura Kosuke, François Cervantes, Roxanne Rizvi, Remi Barbier, Didier Doumergue, Tim Supple, Francesco Brandi recitando in tournées in Italia, Spagna, Francia, Portogallo, Svizzera, Austria, Germania, Belgio, Irlanda, Finlandia, Lussemburgo, Norvegia, El Salvador, Giappone, Stati Uniti, Cile, Russia.

Stia Dal 17 al 19 ore 19.30 Rione Il Poggio "Festa al Poggio": gastronomia, musica e animazione. Info Ass. Rione il Poggio 338/7625419

SABATO 18 AGOSTO

Anghiari Tovaglia a quadri

Arezzo In località Le Poggiola Ferragosto Puggiulino.

Badia a Ruoti All’Abbazia di San Pietro di Badia a Ruoti, Bucine (AR) si inaugura la seconda edizione del Beu-Beu Art Festival.

Dal 18 al 19 agosto, la Valdambra si trasforma in un pulsante polo artistico grazie ai 140 artisti italiani e stranieri presenti al festival con la direzione artistica di Rossana Calbi e Luca Zampi.

Dopo il successo dello scorso anno, Eureka!, l’associazione che ha sede ad Ambra, in provincia di Arezzo, e Strange Opera che si muove dalla Capitale, riconfermano la presenza del festival di Badia a Ruoti nell’estate turistica della Valdambra.

In quest’edizione le mostre non si svolgeranno solo nell’antica abbazia dell’XI secolo, ma l’arte entrerà a far parte del tessuto connettivo di tutta la valle lungo il torrente dell’Ambra:

dal bar della piazza di Ambra alla Locanda dei Grulli di Pietraviva che ospiteranno due progetti espositivi, Welcome to the Jungle e Inferno, alle pareti del cinema Filarmonica di Ambra, dove il murales di Diamond renderà omaggio a Euterpe. All’interno dell’abbazia i progetti espositivi coinvolgeranno più di cento artisti. Tra questi:

le due collettive Exit Voto, mostra dedicata ai santini e all’agiografia reinterpretata da artisti contemporanei e Yoga on My Skin, dedicata allo Yoga e alla tattoo art;

Milza, un progetto fotografico di Jacopo Paglione per la prima volta presente al Festival;

la mostra inedita di Linda De Zen, Corredo Singolo, all’interno delle cantine dell’Abbazia;

Lost People, una collettiva che coinvolge ventidue artisti italiani e internazionali su vinile, con la curatela di Costanza Tagliaferri e la personale di Giada Wood, che coinvolgerà il pubblico anche con una performance dedicata al festival;

le installazioni di Stella Tasca, Amalia Caratozzolo e Shone coloreranno uno “spazio antico” e le opere di Emiliano Alfonsi e Alexandros Mars renderanno omaggio a una sacralità che diventa laica nei simboli destrutturati e resi contemporanei.

Workshop, talk, presentazioni, performance teatrali e spettacoli di fuoco animeranno tutto il week end di Valdambra che si chiuderà con musica e un buon aperitivo.

Bibbiena Tra cabaret e ventriloquio, RidiCasentino fa tappa in piazza Tanucci a Bibbiena. La dodicesima edizione del festival continuerà sabato 18 agosto, alle 21, con una serata di risate e di sorprese ospitata all’interno di "50 anni Avis Bibbiena", promossa dalla locale Avis. Oltre alla tradizionale tombola e alle premiazioni dei donatori, le maggiori attese saranno rivolte al divertente spettacolo del ventriloquo umbro Nicola Pesaresi, con scimmie, leoni, coccodrilli e tanti altri animali che, da semplici pupazzi, si animeranno e acquisiranno una loro identità per dar vita a simpatici ed esilaranti dialoghi.

Borgo Mezzo Ore 21.15 Pratovecchio, Borgo Mezzo

La Filarmonica “Enea Brizzi” presenta

GRAN GALÀ SOTTO LE STELLE

Cantano Elisabetta Materazzi e Giovanni Detti con la partecipazione di Massimo Martini

Dirige il Maestro Leonardo Rossi

Info e prenotazioni 333/1933988 328/0274179

Cortona Sagra del fungo porcino

Marciano Sagra della pizza

Molin di Bucchio Dalle ore 17 in poi a Molin di Bucchio (Pratovecchio Stia) “Sul filo della memoria – 108 papaveri rossi”, iniziativa per ricordare Pio Borri, primo partigiano ucciso della provincia di Arezzo, e l’eccidio di Vallucciole nel quale furono trucidati il 13 aprile del 1944 praticamente tutti gli abitanti della piccola frazione. L’associazione “Sul filo dell’Arte” coinvolgerà i partecipanti nel preparare una installazione artistica attraverso un laboratorio creativo, per realizzare un oggetto che ricordi appunto i due gtragici eventi che legano la memoria di questa parte del Comune altocasentinese. A seguire, cena presso il mulino (su prenotazione) ed escursione in notturna a Vallucciole, con la guida di Altertrek – idee per l’escursionismo ambientale in Casentino. Partecipa lo storico Luca Grisolini, presidente provinciale ANPI. L’iniziativa si svolge nell’ambito del ciclo denominato “Aracne”, un filo d’arte attraverso i musei ed ecomusei del Casentino, ed è promossa con la collaborazione di Comune di Pratovecchio Stia, Unione dei Comuni Montani del Casentino – servizio Ecomuseo e ANPI. Per informazioni e prenotazioni 320-0676766 oppure prenotazioni@altertrek.it

Cena ed escursione a pagamento. Info e prenotazioni obbligatorie Altertrek 320/0676766 prenotazioni@altertrek.it

Pieve a Maiano Sagra del cinghiale

Pratovecchio Kauzen Stadium. Festa dello sport. Tortelli, polenta, carne alla griglia e specialità casentinesi. Musica dal vivo e ballo. Info ASD Pratovecchio Stia 349/6368028 Romena Ore 15 Assedio al Castello di Romena.

Visita al castello e laboratorio di araldica e scherma medievale.

Costo € 7 bambini (compreso ingresso), sotto i 5 anni € 5, € 3 adulti per ingresso

Info e prenotazioni 333/383400

Sansepolcro

/cultura-eventi-spettacolo/festival-teatro-musica-estate-da-sestino-a-sansepolcro-i-prossimi-appuntamenti/

Sansepolcro Aboca è lieta di comunicare che a Sansepolcro, in occasione del giorno dedicato a San Rocco, protettore contro la peste, si terrà una visita guidata ad Aboca Museum alla scoperta delle erbe dalle proprietà antisettiche e antibatteriche e degli alambicchi e distillatori per la preparazione dell’acqua da ardere, considerata una panacea per tutti i mali, soprattutto per debellare il “flagello” divino. Durante la giornata è previsto il percorso “Botanica Urbana” nelle vie della città per riscoprire lungo i muri e i marciapiedi, le tenaci e resistenti erbe spontanee che nascondono insospettabili proprietà curative.

https://www.abocamuseum.it/it/eventi/peste-ti-colga/

Stia Dal 17 al 19 ore 19.30 Rione Il Poggio "Festa al Poggio": gastronomia, musica e animazione. Info Ass. Rione il Poggio 338/7625419

DOMENICA 19 AGOSTO

Anghiari Termina oggi la ventitreesima edizione di Tovaglia a Quadri, evento teatrale che si svolge dal 1996 fra le mura medievali di Anghiari, in provincia di Arezzo, definito dai suoi autori “cena toscana con una storia da raccontare in quattro portate”.

Promossa dall’Associazione culturale Tovaglia a Quadri, che si occupa anche degli aspetti logistici e organizzativi, realizzata in collaborazione con l’Associazione Teatro Stabile di Anghiari come responsabile della parte artistica, con il Comune di Anghiari (Ar) e la Rete Teatrale Aretina, con il sostegno della Regione Toscana e di numerosi sponsor locali, “Tovaglia a quadri”, evento fortemente identitario dove si mescolano teatro, buon cibo e vita quotidiana, raccoglie ogni anno oltre 1.000 spettatori provenienti da tutto il territorio nazionale.

“Ci amazzon”, titolo dello spettacolo di quest'anno, scritto come sempre dal direttore artistico del Teatro di Anghiari Andrea Merendelli e da Paolo Pennacchini, ha portato in scena una storia centrata su problematiche del nuovo millennio che si fondono con le vecchie tradizioni del paese. Il tema della fine della vendita al dettaglio e dei piccoli negozi, a causa del dilagare dell'e-commerce, non disgiunto dalle responsabilità dei consumatori, si mescola ad alcune storie antiche, frutto di un continuativo lavoro di ricerca d'archivio, unito alle testimonianze degli abitanti del posto, legate alla memoria di Anghiari, ai racconti dei nonni. Vicende di vecchia data che gli autori restituiscono alla collettività con un sapiente lavoro di ricerca, antiche passioni sopite, vicende più o meno note ma anche personaggi dimenticati tornano a vivere grazie alle interpretazioni degli attori locali che si fanno cantori delle loro stesse radici. I personaggi tipici del paese abitano gli amarcord che si intrecciano con il presente e con le vite, solo apparentemente quiete, dei protagonisti. Il tutto condito dagli stornelli toscani che risuonano dalla fisarmonica e dalle voci degli stessi attori in mezzo ai vicoli di Anghiari mentre, tra una scena e l’altra, il pubblico si gode la prelibatezza dei piatti e del vino rosso.

“Siamo molto soddisfatti dell'esito di questa edizione, non solo per la grandissima affluenza del pubblico che ha registrato, come sempre, il tutto esaurito e lunghe liste di attesa, ma soprattutto per come gli spettatori, coinvolti attivamente all'interno dello spettacolo, hanno accolto questa nuova modalità narrativa” affermano Paolo Pennacchini e Andrea Merendelli.

Il teatro, il buon cibo e la vita quotidiana, una formula antica almeno quanto le mura di questo splendido borgo toscano. È questo il significato profondo della Tovaglia a Quadri: il rovesciamento degli stereotipi vernacolari da intrattenimento, e da ultimo un rito collettivo, dove si mangia, si canta, si ride e si digerisce, a volte male, una realtà locale con specchi e riferimenti a rapporti e relazioni universali.Il tutto senza mai rinunciare a sceneggiature che attingono ad un grande patrimonio di battute e di originale comicità toscana, che gli spettatori affezionati sanno ormai a memoria e che vantano numerosi tentativi d’imitazione.

L’evento è realizzato con il contributo della Regione Toscana e del Comune di Anghiari. Sostengono l’iniziativa: Biokyma, Busatti, Estra Energie, Coingas, Vimer, Amedei, Gruppo alimentare Valtiberino, Ecosanit, Verretta, OpenCom, Coldiretti, Strada dei Sapori, Confesercenti In collaborazione con Teatro di Anghiari, Proloco e Rete Teatrale Aretina

INFO E COSTI:

Ingresso 45,00 euro

Prevendita e info: da mercoledì 1 Agosto presso l’ufficio turistico Pro Anghiari in orario 10 -12 e 17 – 18.30.

Corso Matteotti 103 – Tel. 0575.749279

Email: proloco@anghiari.it

Arezzo In località Le Poggiola Ferragosto Puggiulino.

Badia a Ruoti Seconda edizione del Beu-Beu Art Festival. La Valdambra si trasforma in un pulsante polo artistico grazie ai 140 artisti italiani e stranieri presenti al festival con la direzione artistica di Rossana Calbi e Luca Zampi.

Dopo il successo dello scorso anno, Eureka!, l’associazione che ha sede ad Ambra, in provincia di Arezzo, e Strange Opera che si muove dalla Capitale, riconfermano la presenza del festival di Badia a Ruoti nell’estate turistica della Valdambra.

In quest’edizione le mostre non si svolgeranno solo nell’antica abbazia dell’XI secolo, ma l’arte entrerà a far parte del tessuto connettivo di tutta la valle lungo il torrente dell’Ambra:

dal bar della piazza di Ambra alla Locanda dei Grulli di Pietraviva che ospiteranno due progetti espositivi, Welcome to the Jungle e Inferno, alle pareti del cinema Filarmonica di Ambra, dove il murales di Diamond renderà omaggio a Euterpe. All’interno dell’abbazia i progetti espositivi coinvolgeranno più di cento artisti. Tra questi:

le due collettive Exit Voto, mostra dedicata ai santini e all’agiografia reinterpretata da artisti contemporanei e Yoga on My Skin, dedicata allo Yoga e alla tattoo art;

Milza, un progetto fotografico di Jacopo Paglione per la prima volta presente al Festival;

la mostra inedita di Linda De Zen, Corredo Singolo, all’interno delle cantine dell’Abbazia;

Lost People, una collettiva che coinvolge ventidue artisti italiani e internazionali su vinile, con la curatela di Costanza Tagliaferri e la personale di Giada Wood, che coinvolgerà il pubblico anche con una performance dedicata al festival;

le installazioni di Stella Tasca, Amalia Caratozzolo e Shone coloreranno uno “spazio antico” e le opere di Emiliano Alfonsi e Alexandros Mars renderanno omaggio a una sacralità che diventa laica nei simboli destrutturati e resi contemporanei.

Workshop, talk, presentazioni, performance teatrali e spettacoli di fuoco animeranno tutto il week end di Valdambra che si chiuderà con musica e un buon aperitivo.

Bibbiena

/cultura-eventi-spettacolo/world-photography-day-apertura-straordinaria-del-cifa-bibbiena/

Borgo Mezzo Ore 21.15 Pratovecchio, Borgo Mezzo

La Filarmonica “Enea Brizzi” presenta

GRAN GALÀ SOTTO LE STELLE

Cantano Elisabetta Materazzi e Giovanni Detti con la partecipazione di Massimo Martini

Dirige il Maestro Leonardo Rossi

Info e prenotazioni 333/1933988 328/0274179

Cortona Sagra del fungo porcino

Cortona Prosegue a Cortona la XVIII EDIZIONE RASSEGNA MUSICALE E ORGANISTICA . Tutti sono invitati infatti alla storica Pieve di S. Michele Arcangelo, in località Metelliano di Cortona, dove domenica 19 agosto 2018, alle ore 18.00, Eleonora Matsuno violino, Jamiang Santi violino, Francesca Turcato viola, Cosimo Carovani violoncello eseguiranno opere di : Giovanni Battista Viotti (Fontanetto Po, 1755 – Londra, 1824): Quartetto nr.2 in Sib Maggiore I Larghetto – Tempo giusto (Piuttosto vivo) ,II Andante, III Minuetto (Piuttosto presto) , IV Allegretto; Johannes Brahms (Amburgo, 1833 – Vienna 1897); Quartetto nr.3 in Sib Maggiore op. 67 I Vivace, II Andante, III Agitato. Allegro non troppo; Trio IV Poco Allegretto con variazioni.

Note al programma riprese da depliant-invito. “ L’eclettismo e le peregrinazioni in Europa caratterizzarono la vita di Giambattista Viotti. violinista, compositore, impresario teatrale, musicista non ancora trentenne alla corte di Maria Antonietta a Versailles. Immigrato a Londra ai tempi della rivoluzione francese, fu espulso dall’Inghilterra per sospetto giacobinismo. Riparato in Germania si dedicò all’insegnamento ed alla composizione. Rientrato in Inghilterra vi rimase, salvo una breve parentesi a Parigi, sino alla morte. L’influenza di Viotti sulle scuole violinistiche tedesche e franco belghe rimase per tutto il XIX secolo come si rileva dagli elogi che gli tributò Brahms in una lettera a Clara Schumann del giugno 1878. Nella sua ampia produzione, soprattutto per violino solo, trovano spazio anche i Quartetti d’archi, circa una ventina. Il Quartetto nr.2 in Sib Maggiore fa parte di un gruppo di tre quartetti di recente ritrovamento. In quest’opera di Viotti , in particolare, si nota una forte vena preromantica, un gusto tutto italiano del senso melodico, un uso del contrappunto non come metodo compositivo basilare ma come elemento di colloquio fra i quattro strumenti, che alternano momenti di cantabilità e momenti virtuosistici. Nel 1875, Johannes Brahms scrisse il Quartetto per archi n. 3 in Sib. Maggiore. Come sempre critico nei confronti della propria opera, Brahms non diede subito alle stampe il Quartetto che fu pubblicato l’anno successivo. Il 30 ottobre 1876, in Berlino, alla Singakademie am Unter der Linden, il pubblico presente accolse con entusiasmo la prima esecuzione di questo gioiello musicale. In quest’opera Brahms, servendosi di soli strumenti ad arco, raggiunse un rapporto organico fra gli schemi classici e lo spirito romantico. Il Quartetto inizia con un esuberante Vivace ricco di spunti tematici per proseguire con un Andante dalla straordinaria linea melodica. Il terzo movimento, Agitato, è ricco di accenni di danza, in una atmosfera di poesia autunnale. L’ultimo movimento, Vivace e Frammentario, manifesta in pieno l’abilità straordinaria di Brahms nel “gioco delle variazioni” Cortona Marciano Sagra della pizza Pieve a Maiano Sagra del cinghiale Pratovecchio Kauzen Stadium. Festa dello sport. Tortelli, polenta, carne alla griglia e specialità casentinesi. Musica dal vivo e ballo. Info ASD Pratovecchio Stia 349/6368028 Raggiolo /cultura-eventi-spettacolo/castagne-filanti-acchiappasogni-casentino-dream-catcher-damerica/ Stia Dal 17 al 19 ore 19.30 Rione Il Poggio "Festa al Poggio": gastronomia, musica e animazione. Info Ass. Rione il Poggio 338/7625419 Stia Ore 17 Stia, Planetario del Parco

STELLE E ASTRONOMIA NEL MEDIOEVO

conferenza ed escursione

Costo € 5 gratuito bambini sotto i 7anni e diversamente abili

Info e prenotazioni 0575/559477 0575/503029 335/6244537

Terranuova Bracciolini Saranno l’energia e il dinamismo di Paul Wertico Trio, l’organico formato dal celebre batterista Paul Wertico, con Fabrizio Mocata al piano e Gianmarco Scaglia al contrabbasso, accompagnati in questa occasione dallo special guest Raimondo Meli Lupi alla chitarra a chiudere alle 21.30 in piazza Trieste a Terranuova Bracciolini la 32/ma edizione di Valdarno Jazz Summer Festival. La rassegna, diretta dai musicisti Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia, in collaborazione con Music Pool, ha portato nei comuni del Valdarno, tra Firenze e Arezzo, le stelle del jazz italiano e internazionale con otto appuntamenti diffusi tra i comuni di Loro Ciuffenna, Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini (ingresso libero).

In programma una serata tra suggestioni contemporanee e sonorità moderne, che spazierà da composizioni originali all’esecuzione di brani improvvisati sul momento. “Il titolo suggerisce la volontà di ‘liberare’ le arie di alcune famose opere dal ‘fardello’ delle liriche. “Nel liberare l’opera intendiamo dargli una valenza nuova, valorizzandone gli aspetti moderni, mantenendo comunque un grande rispetto per gli originali. Il progetto è nato in maniera naturale, dopo una lunga improvvisazione. Come trio, abbiamo trovato infatti un modo di lavorare molto aperto e ispirato” – dicono i musicisti.

Gianmarco Scaglia, organizzatore del Valdarno Jazz insieme a Daniele Malvisi, facendo il punto su questa 32/ma edizione, che ha registrato quasi sempre il tutto esaurito (tra i nomi che si sono esibiti Romina Capitani Quartet, Thana Alexa , Anna Lauvergnac Group, Omer Avital Qantar, Beppe Di Benedetto Concept Quartet, Stanley Clarke Band, Federica Michisanti) dice: “L'esperienza appena trascorsa ci rende molto soddisfatti. I concerti della domenica sono stati per noi una sfida, resa ancora più difficile dal fatto che siano in mezzo a tante manifestazioni culturali (vedi Umbria Jazz, Siena Jazz e i tanti eventi che compongono l’estate fiorentina) e nel nostro piccolo siamo riusciti a superarla alla grande! Siamo orgogliosi di questi traguardi”.

Il grande virtuosismo batteristico, la creatività poliritmica e il sostengo sono le firme di Paul Wertico, che già da tempo ha dimostrato di essere maestro di ogni situazione musicale. Storico batterista del Pat Metheny Group dal 1983 al 2001, e attualmente collaboratore di musicisti del calibro di Larry Coryell, Kurt Elling e Jeff Berlin. Fabrizio Mocata, con radici nella formazione classica, unita a tutte le esperienze musicali che ha maturato in diversi stili e generi, è responsabile della scelta dei brani e ha contribuito all'incisione con sorprendente versatilità; Gianmarco Scaglia ha poi contribuito con il suo accompagnamento solido e mai troppo invadente e con forte senso melodico e armonico. I tre musicisti insieme hanno collaborato con grande energia e con rilassamento e creatività alla produzione di una delle sessioni di registrazione più regolari e produttive della musica. In questa occasione si unirà a loro il chitarrista e arrangiatore Raimondo Meli Lupi, produttore della casa discografica RAM Record di Parma, che aveva già fatto parte di questa formazione 10 anni fa che vedeva anche la presenza di John Helliwell (Supertramp) al sax.

Aggiunge Claudio Cavaliere, gestore del Cassia Vetus, locale di Terranuova Bracciolini che festeggia 20 anni insieme a festival: “Da quando ci siamo trasferiti a Terranuova Bracciolini, quattro anni fa, abbiamo iniziato una collaborazione con l’associazione anche presenziando con il carretto del gelato in alcuni concerti. Il traguardo del ventennale lo abbiamo raggiunto entrambi e allora perché non unire le energie? Sono sempre stato un amante della musica jazz e mi piacerebbe che il Cassia Vetus diventasse un luogo di incontro e un punto di riferimento per il Valdarno Jazz e chissà che non ci riusciremo…!”

Inizio concerti ore 21.30.

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet valdarnojazzfestival.wordpress.com

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infoline: 335.6919900 (Gianmarco)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento