menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ceccarelli (Pd): "Vaccinazioni anche a Pasqua e Pasquetta per recuperare il ritardo"

Il consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli accompagnato dal direttore del distretto Sanitario Evaristo Giglio ha fatto visita al centro vaccinale del Casentino: è stata l’occasione per fare il punto della situazione vaccinale toscana

Sopralluogo al centro vaccinazioni di Bibbiena questo pomeriggio per il consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli accompagnato dal direttore del distretto Sanitario Evaristo Giglio. La visita è stata l’occasione per verificare l’organizzazione delle vaccinazioni nel territorio e per fare il punto della situazione vaccinale toscana.

“Voglio evidenziare che dal punto di vista organizzativo le cose funzionano; file ordinate, i volontari che danno un supporto straordinario e il personale sanitario che svolge con grande professionalità il proprio delicato lavoro. A tutti loro dobbiamo un sentito ringraziamento. Quando ci sono le dosi da somministrare la macchina organizzativa della Toscana, e anche di Arezzo, sa funzionare bene”, spiega Ceccarelli che poi fa il punto della situazione vaccinale. “Ci sono stati dei ritardi per la vaccinazione degli over 80, non possiamo negarlo, però oggi sono arrivate altre 74mila dosi Pfizer che i medici di medicina generale potranno utilizzare per i loro assistiti. Anche grazie al loro lavoro potremo recuperare questo gap. Purtroppo il posticipo nelle consegne dei vaccini Astrazeneca destinate alle persone tra 70 e 79 anni provocherà un ritardo sul calendario di un paio di giorni, per questo credo che la macchina delle vaccinazioni debba lavorare anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Per quel che riguarda le persone fragili, con l’arrivo di altre 35mila dosi Moderna nei prossimi giorni il portale per le prenotazioni sarà riaperto e nel frattempo sono in corso le vaccinazioni a domicilio di 2900 ultrafragili. La Toscana ha l’organizzazione e le potenzialità per recuperare il ritardo sugli over 80 nell’arco di poche settimane – conclude Ceccarelli – Nel frattempo dobbiamo mantenere comportamenti responsabili e non abbassare la guardia perché il virus è ancora una minaccia concreta.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento