Bibbiena

Carta dei diritti della bambina: l'assessore Cipriani all'evento della Provincia - ANNULLATO

L'amministrazione comunale di Bibbiena conferma il suo impegno a tutela dei minori in generale

In provincia di Arezzo, il prossimo 6 marzo si terrà una giornata dedicata alla Carta dei Diritti della bambina e in quella occasione sarà presente anche il comune di Bibbiena con l’assessore Martina Cipriani che terrà una relazione proprio sull’impegno dell’amministrazione nei confronti dei bambini in generale e delle bambine in particolare. 

Si inizia così un percorso che continuerà con una serie di altre iniziative per tutto marzo mese delle celebrazioni per la Giornata Internazionale della Donna. 

“Il consiglio comunale di Bibbiena, nella scorsa legislatura, - commenta l'assessore Martina Cipriani - ha approvato il documento della Carta dei Diritti delle bambine. Il documento, stilato dalla Fidapa Bpw Italy, - la federazione italiana donne arti professioni affari - per la promozione dei diritti delle bambine e delle ragazze, prende in considerazione tutti i bisogni e diritti delle bambine fin dalla nascita, recependo la normativa in vigore anche a livello internazionale. Per noi come istituzione l’impegno nei confronti dei minori in generale e delle bambine è massimo, così come la rete di collaborazione che siamo riusciti ad organizzare in termini territoriali con tutti gli attori coinvolti ovvero scuola, famiglie e servizi sociali. Sono molto onorata di poter presenziare a questo importante evento portando la testimonianza del comune di Bibbiena”. 

La testimonianza che l'assessore Cipriani porterà nel contesto provinciale è quella volta ed evidenziare le tante iniziative promosse a favore dei minori e quindi delle bambine che sono attivate direttamente dal comune. 

Quest’ultimo, infatti, offre un supporto continuo alle famiglie in difficoltà sia in termini sociali che materiali e questo allo scopo di tutelare i diritti dei minori coinvolti. I minori in difficoltà si sostengono con i percorsi socio educativi, ma anche con veri e propri contributi destinati alle famiglie. Sul territorio, inoltre, è stata aperta da poco la Casa di Emma che accoglie minori. C’è poi il supporto legato agli affidi diurni e part-time.

L’amministrazione, inoltre, proprio con Martina Cipriani ha da poco aperto la stanza presso il centro creativo dedicata alle giovani donne. In futuro questo spazio, anche per volontà espressa dai vari componenti della nuova commissione pari opportunità, verrà sviluppata come punto di ascolto attivo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carta dei diritti della bambina: l'assessore Cipriani all'evento della Provincia - ANNULLATO

ArezzoNotizie è in caricamento