menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bomba d'acqua e asilo allagato, Movimento Arturo: "Troppo cemento intorno alla scuola"

"Per fare il vicino centro commerciale è stato eliminato il giardino che divideva la piazza dalla scuola e costituiva una protezione naturale"

Il maltempo degli ultimi giorni ha flagellato Bibbiena e i danni sono stati molti. " Tra le realtà più colpite a Bibbiena Stazione - ricorda il Movimento Arturo, Circolo Bibbiena e Poppi - c'è la scuola materna".

La struttura si è allagata  lo scorso 23 settembre in seguito ad una bomba d'acqua che si è abbattuta sul casentino.

"Qualcuno ha ripensato alla scelta di costruire in nuovo supermercato proprio in piazza Palagi accanto a quella scuola? - si chiede il Movimento Arturo - Immaginiamo che si dirà che non c'entra niente. Si dimentica però che per fare quella struttura è stato eliminato il giardino che divideva la piazza dalla scuola e costituiva una protezione naturale. Aver asfaltato tutto, eliminato la zona a prato e piante, ha aggravato le conseguenze delle forti piogge lasciando la scuola indifesa, senza protezioni di fronte ad una strada ed una piazza diventate un fiume.

Una amministrazione previdente, se non può evitare le bombe d'acqua, però ne può attenuare le conseguenze con operazioni urbanistiche adeguate che evitino asfaltature generalizzate soprattutto nelle zone più a rischio. Tanto più se qui è collocata una scuola materna, che dovrebbe avere il massimo di sicurezza.

La cementificazione del territorio è una delle cause maggiori di dissesto ambientale e di danni collaterali ai cambiamenti climatici. Purtroppo ai danni fatti negli anni passati è difficile porre rimedio. C'è solo da augurarsi che anche da queste vicende gli amministratori (che sembra siano intervenuti in modo efficiente e rapido, gliene diamo atto) imparino qualcosa su come pianificare il nostro territorio, magari ascoltando qualche volta anche chi li critica, chi fa osservazioni, senza la spocchia cui abbiamo assistito negli anni scorsi quando gli interessi privati hanno prevalso su quelli pubblici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento