Bibbiena

Bibbiena, Sbadieratori in classe: una bella esperienza di comunità attiva

Le bandiere sono entrate per la prima volta in classe, con il loro turbinio di colori, con il rigore del gesto tecnico, con la forza di una tradizione antichissima. Grazie all’idea di alcuni docenti della Scuola Media come Paola Ferrantini e...

sbandieratori a scuola

Le bandiere sono entrate per la prima volta in classe, con il loro turbinio di colori, con il rigore del gesto tecnico, con la forza di una tradizione antichissima.

Grazie all'idea di alcuni docenti della Scuola Media come Paola Ferrantini e alla disponibilità del Gruppo Sbandieratori e Musici con il loro Presiedente Giampiero Polverini, a Bibbiena questa esperienza si è trasformata in un vero percorso di studio e di pratica.

Per una settimana i ragazzi delle Medie del capoluogo hanno impiegato l'ora di educazione fisica "maneggiando l'insegna". Docenti di eccezione, Giampiero Polverini e altri veterani del Gruppo storico che hanno deciso di dedicare parte del loro tempo nell'insegnare i rudimenti di un'arte antichissima fatta di fisicità, esercizio, precisione, passione e grande amore per le proprie origini. Accanto agli esercizi pratici non sono mancati momenti di approfondimento storico e di discussione.

Il detto "Impara l'arte e mettila da parte" in questo frangente è proprio calzante: l'arte del maneggiare la bandiera ci riporta indietro nel tempo, ma fa anche sognare un futuro nuovo fatto di piazze dove un insegna possa legarci tutti ad un comune destino e dove non ci sono divisioni, ma solo la bellezza di un volo.

Giampiero Polverini, presidente del Gruppo commenta: "Un'esperienza bellissima perché ha messo in campo non solo il nostro impegno, ma anche l'impegno di tanti ragazzi e del corpo docente. Una settimana intensa e ricca soprattutto dal punto di vista dei risultati. Dall'incontro generazionale, al racconto sulle nostre radici agli esercizi stessi. L'arte della bandiera deve essere tramandata e questo, credo, sia il modo migliore. La scuola è anche questo, apertura al proprio territorio. ringrazio per questo tutto il corpo docente e la Dirigente la dottoressa Silvana Gabiccini".

L'Assessore allo Sport Francesca Nassini commenta: "Lo sport e la tradizione, un binomio bellissimo che va incoraggiato, sforzandosi, dove possibile, di trovare soluzioni e strade nuove. l'esperienza degli sbandieratori in classe ha questo di grande: la volontà di lasciare un testimone, di infondere amore per la propria comunità, far avvicinare i giovani anche a sport alternativi. Ringrazio Polverini per il suo impegno in questo senso e il Dirigente Scolastico per l'apertura che sempre ha dimostrato nei confronti delle proposte esterne".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bibbiena, Sbadieratori in classe: una bella esperienza di comunità attiva

ArezzoNotizie è in caricamento