menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un barattolo giallo salva-vita per mille anziani. "Va tenuto in frigo, sarà cruciale per i soccorritori"

Il Lions Club spiega il progetto: "Dentro ogni barattolo ci sono le informazioni più importanti in caso di soccorso: persone da avvertire, malattie, allergie, medicinali, incompatibilità"

E’ stato presentato questa mattina presso i locali del Comune di Bibbiena alla presenza di Misericordia, Croce Rossa e alcuni amministratori, il progetto “Metti al sicuro la tua salute – barattolo dell’emergenza”.

Il service nasce da un’esigenza molto pratica: aiutare le persone anziane e sole, in caso di emergenza, a raccogliere in un unico posto sicuro tutte le informazioni personali che possono servire ai soccorritori in momenti in cui non sempre si riesce a raccoglie tutto e in modo adeguato.

All’interno del Barattolo dell’Emergenza giallo con scritte blu del Lions c’è una scheda informativa che deve essere compilato dagli interessati con le informazioni più importanti in caso di soccorso (persone da avvertire, malattie, allergie, medicinali, incompatibilità).

Il barattolo viene conservato in frigorifero all’esterno del quale viene attaccato un adesivo speciale che aiuterà nel momento dell’emergenza gli operatori stessi.

Questa mattina il Presidente del Lions Club Casentino Cesare Ponticelli, accompagnato dai soci Francesco Brami e Paolo Bachini ha incontrato rappresentanti della Misericordia di Bibbiena, della Croce Rossa e i Servizi Sociali del Comune per promuovere, all’interno dei loro canali, questo percorso che in questo primo anno mira a consegnare almeno mille barattoli.

Il 18 di Maggio, in occasione della manifestazione Lions in Piazza -   che si terrà nel parcheggio antistante la Coop di Bibbiena e coinvolge, grazie all’impegno del Club, medici professionisti che fornire visite gratuite – verrà realizzata una sorta di esercitazione pratica in cui verrà mostrato, in modo concreto, a cosa serve il barattolo in casi di emergenza, ovvero quando i medici e gli infermieri del 118 si recano in casa di un anziano  che ha avuto un malore e ha bisogno di cure immediate.

Il Presidente del Lions Club Casentino Cesare Ponticelli commenta: “Un altro importante service che il nostro club vuole offrire al territorio. Considerando i numeri degli anziani anche solo nel comune di Bibbiena, riteniamo che questo percorso, come accaduto in altri territori, potrà portare benefici importanti. Vorremmo iniziare con il consegnare il barattolo a mille anziani per poi continuare nel tempo anche in altre realtà casentinesi”.

Il Lions Club Casentino sta operando su più fronti con percorsi che stanno avendo un successo importante. A questo proposito vale la pena citare “Progetto Martina” sull’oncologia pediatrica, lezioni contro il silenzio, ovvero lezioni nelle scuole dove si parla di abitudini e stili di vita sani contro l’insorgere di questa patologia così grave che colpisce anche i giovani.

Sempre il Lions Club Casentino si è occupato della raccolta degli occhiali usati che verranno poi ridistribuiti in molti paesi poveri del mondo. Gli occhiali casentinesi che andranno sul naso di persone meno fortunate sono circa un migliaio.

Sempre sulla salute, il Club casentinese consegnerà un cane guida addestrato ad un ipovedente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 7 segnali della violenza psicologica nella vita di coppia

  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento