rotate-mobile
Bibbiena Bibbiena

Alessio Marri e il suo impegno nel servizio civile con le botteghe della salute

Questo progetto di servizio civile è il 13 esimo attivato in quasi 8 anni, il sesto di questa legislatura realizzato dal Comune di Bibbiena, per un totale di 65 giovani coinvolti

Alessio Marri 27 anni, una laurea triennale in economia a Firenze e l’inizio di un percorso magistrale e Siena sulla comunicazione persuasiva, è il nuovo volto del Servizio Civile del Comune di Bibbiena. A salutare Alessio sono stati il sindaco Filippo Vagnoli e l’assessora Martina Cipriani proprio nel contesto della Bottega della Salute che ospiterà il nuovo progetto di servizio civile con un aiuto qualificato in più a sostegno dei cittadini.

“Felice di poter salutare un nuovo giovane e un nuovo percorso di servizio civile a Bibbiena - ha detto l'assessora Cipriani - Sono queste le opportunità attraverso le quali i giovani del territorio possono rafforzare le proprie competenze, entrare nel mondo del lavoro più preparati e consapevoli. Nello specifico i servizi digitali offerti dalla Bottega della Salute da oggi potranno beneficiare di un aiuto molto qualificato come quello di Alessio”.

“E’ importante promuovere e organizzare al meglio questi percorsi come stiamo facendo a Bibbiena ormai da moltissimi anni - ha detto il sindaco -Ringrazio gli uffici e l’assessora Cipriani per l’impegno a fianco delle giovani generazioni e a fianco dei cittadini di Bibbiena i quali, nel tempo, hanno beneficiato a vario modo, dei servizi offerti dai volontari del servizio stesso”.

Questo progetto di servizio civile è il 13 esimo attivato in quasi 8 anni, il sesto di questa legislatura realizzato dal Comune di Bibbiena, per un totale di 65 giovani coinvolti e un investimento sul territorio che supera i 300 mila euro. Il Comune di Bibbiena ha aderito al progetto di Regione Toscana e Anci Toscana sulle Botteghe della Salute e ha attivato uno sportello direttamente in comune presso l’Ufficio del Sociale. Si tratta di uno sportello dedicato in parte all'attivazione di servizi digitali (Open Toscana, Cup, Spid, attivazione tessera sanitaria ecc..) e di servizi comunali (ufficio del sociale). L’obiettivo è quello di assicurare un servizio di prossimità con lo scopo di rendere più accessibile la rete dei servizi pubblici (servizi sanitari, sociali ed altri servizi di pubblica utilità) ai cittadini che vivono nelle aree interne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessio Marri e il suo impegno nel servizio civile con le botteghe della salute

ArezzoNotizie è in caricamento