menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aiuti alle imprese e ai cittadini, Vagnoli: "Presto un altro piano per il 2021"

"Il 2021 sarà comunque un anno difficile e noi come comune vogliamo essere accanto alla gente"

"Gli sforzi fatti nello scorso anno e concretizzati con molte azioni di sostegno a famiglie e imprese, verranno ripetuti anche nel 2021. Abbiamo sui tavoli dei vari settori, alcune proposte che diventeranno a breve un progetto complesso, il secondo atto di Bibbiena RiparTiamo", annuncia il sindaco Filippo Vagnoli che annuncia a breve la messa a punto di tutte le azioni in un percorso integrato e commenta: "Non ci tiriamo indietro, il 2021 sarà comunque un anno difficile e noi come comune vogliamo essere accanto alla gente".

Gli aiuti che il Comune di Bibbiena ha dato ad imprese e cittadini nel 2020 sono stati definiti dallo stesso primo cittadino “sostanziosi e mirati”, proprio per offrire un ristoro alle famiglie da un lato e alle imprese e micro imprese dall’altro.

Per le famiglie in difficoltà sono stati organizzati ben 150 mila euro di aiuti tra sussidi economici e buoni spesa. A questi si aggiungono i contributi per l’affitto.

Importanti sono stati anche gli sgravi su servizi comunali quali asilo nido, mensa scolastica e scuolabus.

Dall’altro lato l’amministrazione ha agito a favore delle imprese con uno sforzo “mai visto prima”, come commenta lo stesso Sindaco ricordando che: "Ricordiamo la manovra sui dehors, l’attivazione del bando a fondo perduto di 77 mila euro per le attività commerciali ed artigianali di cui hanno beneficiato diverse realtà del nostro territorio. Il bonus idrico sempre per bar e ristoranti; la riduzione della bolletta 2020 per la nettezza urbana; l’occupazione del suolo pubblico gratuita e infine la proroga del pagamento IMU per le aziende in difficoltà. A questo abbiamo aggiunto, nel periodo natalizio, il bando per l’acquisto di beni e servizi nei piccoli negozi del territorio, una manovra unica nel suo genere che ci rende orgogliosi".

Il sindaco rilanciando le azioni di aiuto per il 2021 conclude: "Tutto questo non era scontato e non è stato facile. Voglio solo rammentare che organizzare dei bandi non è uno scherzo e noi ne abbiamo attivati molti tra buoni spesa, buoni per le compere di beni e servizi e bando per le piccole attività commerciali. Questo significa che si può andare in questa direzione solo quando c’è una struttura funzionante, uffici che rispondono in maniera puntuale agli indirizzi dati dagli amministratori. Un grazie va proprio a loro e alla serietà in cui tutti hanno fatto la loro parte anche in momenti non facili. Poi chiaramente c’è un coordinamento importante anche tra assessorati diversi. A questo proposito devo anche ringraziare tutti i membri della giunta e la loro disponibilità a lavorare in maniera sempre proattiva, ovvero senza rincorrere le situazioni. Un modo di operare non sempre facile, ma sicuramente efficace dal punto di vista delle azioni sul territorio. Con questo spirito e queste forze riproporremo un altro importante progetto di aiuto al territorio anche per questo nuovo anno di passaggio tra l’auspicata fine della pandemia e una ripresa necessaria del tessuto economico e commerciale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento