rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Bibbiena Bibbiena

Assegno di inclusione (Adi) al posto del Reddito di cittadinanza. Un servizio per aiutare a richiederlo

Attivato dal Comune di Bibbiena, coinvolge assistente sociale, nuovo centro di facilitazione digitale e anagrafe

L’amministrazione comunale di Bibbiena ha attivato un servizio rivolto alla cittadinanza per richiedere l'assegno di inclusione, il cosiddetto Adi (assegno di inclusione). Il servizio coinvolge assistente sociale, il nuovo centro di facilitazione digitale e l’anagrafe.

L'Adi è una nuova misura di sostegno al reddito: il beneficio economico decorre dal mese successivo a quello di sottoscrizione del Patto di attivazione digitale del nucleo familiare (Pad) all’esito positivo dell’istruttoria. "Il via libera alla presentazione delle domande per ottenere il sostegno che ha preso il posto del reddito di cittadinanza - dice l'assessore al sociale Francesco Frenos spiega - è scattato lo scorso 18 dicembre. Il coinvolgimento di più servizi comunali è dovuto al fatto che il cittadino dovrà inoltrare la domanda per l'Adi in modalità digitale attraverso Spid, Pin, Cie, Cns, Idas”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegno di inclusione (Adi) al posto del Reddito di cittadinanza. Un servizio per aiutare a richiederlo

ArezzoNotizie è in caricamento