CasentinoNotizie

Versa l'acconto per un trattorino ma è una truffa: autori smascherati e denunciati

Al termine degli accertamenti sono stati rintracciati e denunciati per truffa due uomini, uno residente a Roma e l'altro nel padovano, già autori di episodi simili

Due denunce e un’indagine andata avanti per mesi. È questo il bilancio stilato dai carabinieri della compagnia di Bibbiena che, nelle ultime settimane, hanno portato a termine una complessa attività che ha visto impegnati in prima linea i militari della stazione di Castel San Niccolò. Circa un anno fa un residente della vallata si è presentato dai carabinieri sostenendo di essere stato raggirato dopo aver acquistato online un trattorino tagliaerba della nota marca New Holland. “L’acquisto - spiegano i militari - è abbastanza comune tra gli appassionati della valle. Al malcapitato aveva “fatto gola” il prezzo e dunque aveva preso contatto per procedere all’acquisto. L’annuncio di vendita che, di fatto, dalla consultazione, rimandava ad un link di un sito internet, era molto ben fatto e serbava tutte le caratteristiche di autenticità. Da lì a breve l’uomo ha concluso l’affare con persone che si spacciavano, a sua insaputa, per una vera e propria concessionaria”.

A questo punto i truffatori utilizzando vari escamotage hanno convinto l’acquirente a versare su un conto corrente un acconto di 850 euro sostenendo che il macchinario stesse andando letteralmente a ruba. Ovviamente il trattorino non è mai stato consegnato e il truffato si è rivolto ai carabinieri. “Le indagini - sostengono i militari casentinesi - sono scattate immediatamente anche se si sono da subito rese complicate dalla non immediata riconducibilità di conti correnti e utenze telefoniche ai soggetti che saranno poi identificati e denunciati come i responsabili della truffa”.

Al termine degli accertamenti sono stati rintracciati e denunciati per truffa due uomini, uno residente a Roma e l'altro nel padovano, già autori di episodi simili. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si raccomanda ancora una volta estrema prudenza - raccomandano i carabinieri - Nel caso specifico, l’annuncio aveva tutti i requisiti di genuinità riguardo alla provenienza del bene dal territorio nazionale, il rimando ad un sito internet di una pseudo concessionaria e la disponibilità immediata dei dati del venditore, che solo specifiche indagini potranno poi identificarlo compiutamente. Ma nonostante ciò, dinanzi a prezzi estremamente vantaggiosi e non compiendo vari ed ulteriori riscontri in proprio, nei limiti delle proprie possibilità si intende, il rischio di incorrere in truffe ed incauti acquisti è sempre dietro l’angolo.  Ancora una volta, sinteticamente, il link al sito dell’Arma dei Carabinieri contenente una serie di consigli per cercare, in tutti i modi, di non rimanere “intrappolati” nella rete con l’e-commerce”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Covid: 78 nuovi casi nell'Aretino. Un 29enne ricoverato in ospedale

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

  • Ciclista trovato riverso sulla strada, l'appello della famiglia: "Se qualcuno ha visto, contatti la Municipale"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento