Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Revisione varchi ztl e multe anche a chi esce. Polizia locale al lavoro per installare le nuove telecamere

"Opereremo nella massima trasparenza ed efficacia nell'interesse di tutta la popolazione"

 

Sono state 30.492 le circolazioni in ztl non consentite e accertate nel 2018 dagli agenti della polizia municipale di Arezzo.
Più di 83 casi al giorno immortalati attraverso lo sguardo implacabile delle telecamere di videosorveglianza poste in corrispondenza dei varchi di accesso al centro storico.

35.850 invece sono stati i permessi temporanei di accesso alla zona a traffico limitato della città ovvero, 98 al giorno circa.

Il 2018 è stato un anno particolarmente significativo per quello che concerne la regolamentazione del traffico all’interno della città vecchia.
Ad occuparsene sono stati gli agenti della polizia locale che hanno presentato il bilancio dell’anno appena trascorso proprio durante le celebrazioni di san Sebastiano, patrono del corpo.

Ztl, non ci sarà via d'uscita

Un lavoro che, a quanto pare, non è destinato a diminuire nei prossimi mesi visto che, nelle prossime settimane è prevista l’entrata in vigore di un nuovo sistema di accertamento accessi alla ztl con telecamere in entrata ma anche in corrispondenza delle uscite.

“Dobbiamo ancora finire i lavori di approntamento delle telecamere. E ci stiamo preparando a mettere in pratica la sanzione in uscita. Ovviamente vedremo di operare in maniera corretta così come abbiamo sempre fatto”.

Sono sette i varchi che nel giro di breve tempo verranno attivati e che filmeranno le automobili che lasciano la Ztl. La novità, annunciata da tempo, è questa: se prima si poteva abbandonare la Ztl oltre l'orario di chiusura, approfittando del fatto che c'erano delle strade sprovviste di telecamera, adesso non sarà più possibile. Il Comune ha implementato la tecnologia e metterà spalle al muro tutti quelli senza il permesso, chi si attarda all'interno della cinta muraria e anche i turisti che, verosimilmente, potrebbero ritrovarsi con l'auto oltre il confine consentito.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento