Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Elezioni Arezzo. Ceccarelli: "Io candidato sindaco? Lasciamo lavorare il centrosinistra"

Sulle voci insistenti che vorrebbero l'ex presidente della Provincia e attuale assessore regionale come prossimo candidato sindaco non arriva nessuna conferma

 

Nessuna riserva, nessun nodo è stato sciolto in merito a quello che sarà il futuro poltico di Vincenzo Ceccarelli, assessore regionale alle infrastrutture e, da qualche tempo a questa parte, nome ridondante come ipotetico candidato del centrosinistra alla poltrona di Arezzo.

Di conferme l'amministratore regionale non ne ha date alcuna rispetto ai rumors che lo vorrebbero in pole position. "Lasciamoli lavorare" ha sottolineato l'ex presidente della Provincia, "deve esserci un lavoro istruttorio sul nome del candidato". Dunque neppure mezza conferma rispetto a chi lo vorrebbe e lo vedrebbe il perfetto sfidante di un centrodestra che ha governato la città negli ultimi cinque anni. 
"Non posso aggiungere altro" ha poi detto l'assessore "il fatto che ci siano sentimenti di questo tipo credo che possa essere interpretato come un forte scontento da parte di Arezzo e dei suoi cittadini poco appagati dall'attuale amministrazione. Ma l'obiettivo deve essere quello di trovare un candidato valido sul quale convergere per garantire un migliore futuro alla città".

"Dal dire al fare". I cinque anni da assessore di Vincenzo Ceccarelli: "Bilancio di tutto rispetto"

Lo sguardo però è rivolto non solo al comune di Arezzo ma anche alla Regione, dove Ceccarelli negli ultimi 5 anni ha trovato casa ricoprendo appunto il ruolo di assessore alle infrastrutture. Quale sarà il suo percorso politico in questo senso visto che nelle ultime settimane il centrosinistra ha ufficializzato il nome di Eugenio Giani come candidato alla poltrona di governatore della Regione Toscana?

"Noi speriamo che attorno a questo candidato si riesca a costruire una coalizione più vasta e che non includa solo Pd e Italia Viva - ha aggiunto Ceccarelli - Io sono tra quelli che hanno detto di voler aprire un confronto serio con il Movimento 5 Stelle e se questo avverrà noi saremo davvero molto competitivi nella corsa elettorale. Dalla nostra lasciamo una Regione solida con dei bilanci che parlano chiaro sulla bontà del nostro operato visto che, la Toscana è in cima alle classifiche per quello che riguarda molti temi sociali ed economici. Personalmente sono a disposizione e credo che si debba presidiare non solo il Comune e la Regione ma anche recuperare una discreta rappresentanza parlamentare".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento