rotate-mobile

VIDEO | Tromboni, mercato per risalire: "Dovevamo cambiare radicalmente. Adesso c'è solo da vincere"

Il direttore sportivo dell'Arezzo ha tracciato un bilancio della campagna trasferimenti invernale: "Attrezzati per fronteggiare le assenze senza perdere competitività. Spero che il campo ci dia le risposte che vogliamo"

Il direttore sportivo Cristiano Tromboni ha tracciato stamani in conferenza stampa un bilancio della campagna trasferimenti invernale. Ad Arezzo sono arrivati undici calciatori (sette over e quattro under) e ne sono usciti sette (sei over e un under), con Pinna che non rientra nei piani tecnici e sta aspettando di accasarsi in Lega Pro.

“Nel calcio le cose cambiano in fretta – ha detto Tromboni – e non potevamo permetterci indugi. Mi spiace per Pinna, che l'anno scorso è stato tra i migliori, ma avevamo necessità di fare delle scelte. In accordo con l'allenatore, siamo intervenuti per rinforzare l'organico sia negli uomini d'esperienza che nei ragazzi. Adesso abbiamo alternative over e under in tutti i reparti, la rosa è ampia a ragion veduta. Il girone di ritorno è sempre più complicato, ci sono le squalifiche, c'è il rischio infortuni e c'è la spada di Damocle del covid. Dobbiamo essere pronti a fronteggiare le assenze semza perdere competitività”.

Per l'Arezzo si apre una seconda parte di stagione ancora più in salita della prima. All'inizio c'era l'obbligo di vincere, ora si è aggiunta anche la necessità di rimontare le dirette concorrenti.

“Non sarà facile ma siamo attrezzati per provare a vincere più partite possibili, a cominciare dal recupero di Scandicci. Mi rincuora il fatto che il gruppo sia solido e che abbia lavorato benissimo in questa sosta. Mi aspetto un cambio di marcia in trasferta, dove ultimamente abbiamo faticato. Le scelte di mercato sono state funzionali anche a questo”.

Tromboni ha bollato come “fantastorie” le indiscrezioni su una possibile partenza di Strambelli (“nessuno mi ha cercato per chiedere il giocatore e mai il suo agente ha ventilato questa ipotesi”), ha motivato la decisione di puntare su Persano in attacco (“è tornato con entusiasmo, ha voglia di lasciare il segno ed è il profilo giusto per coesistere con Foggia”), ha dato un paio di anticipazioni sugli under (“Magliocca già si allena con noi, a breve lo annunciamo, mentre Niccolò Marras è vicino al rientro dopo la pubalgia”).

L'ultima battuta Tromboni l'ha riservata ai suoi primi due mesi da direttore sportivo: “Sono stati complicati ma lo sapevo. In questo periodo mi hanno chiamato in tanti per darmi consigli e suggerimenti. Io ho ascoltato tutti ma poi ho deciso di testa mia e penso di aver fatto un buon lavoro. Adesso spero che il campo ci dia le risposte che vogliamo”.

Video popolari

VIDEO | Tromboni, mercato per risalire: "Dovevamo cambiare radicalmente. Adesso c'è solo da vincere"

ArezzoNotizie è in caricamento