Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Ralli debutta a San Domenico: "Progetti per intercettare risorse, il lavoro e lo sviluppo sostenibile al centro"

Così il candidato del centro sinistra per il ruolo di sindaco ha dato il via alla campagna elettorale ritornando in piazza, anche se con il distanziamento fisico tra le persone

 

"Vedo bella gente" ha detto salendo sul palco dopo le interviste di rito. Luciano Ralli ha scelto Piazza San Domenico per il primo evento di campagna elettorale dal vivo dopo il lockdown. Almeno 300 le persone presenti alla prima uscita pubblica del candidato a sindaco del centro sinistra, tra i posti a sedere e quelli in piedi. "Invece di aprire un punto elettorale abbiamo scelto la piazza, noi siamo per la trasparenza" e ha aggiunto "ora basta con le polemiche anche sulle vicende giudiziarie, dobbiamo mettere in campo i progetti per la città, perché finora abbiamo perso tante occasioni"

Non una location scelta a caso quella dell'avvio della corsa elettorale, San Domenico che "è bellissima, con il Crocefisso del Cimabue, è la piazza del primo conclave della Chiesa Cattolica, della repubblica di San Domencio con Padre Capriara che cercava di salvare sia i malati che i partigiani, è sede della mensa e del dormitorio della Caritas, qui c'è l'assessorato alle politiche sociali nel quale vorremo cambiare molte cose rispetto a quelle fatte finora" ha detto Ralli.

Presente anche Eugenio Giani, candidato del centro sinistra alla presidenza della Regione Toscana. "Lo ringrazio per la presenza è il segno di una rottura dell'isolamento in cui ci ha portato l'amministrazione attuale che ci isola dalla Regione, dal Governo, invece la città per trovare risorse, per risolvere i problemi, occorre che si ricolleghi con queste istituzioni, con l'Europa. La città ha bisogno di riprogettare per affrontare nodi strategici come le infrastrutture e lo sviluppo sostenibile. Ci saranno soldi importanti dell'Europa ma se non saranno pronti i progetti non li potrai intercettare, per questo è importante mettere in campo le idee già nei prossimi mesi."

In piazza presenti rappresentanti delle varie anime che compongono questa coalizione. Dai rappresentanti del Pd Francesco Ruscelli e Alessandro Caneschi ad Arezzo 2020 con Francesco Romizi, da coloro che stanno lavorando alla lista Curiamo Arezzo come Stefano Tenti, dal segretario della Cgil di Arezzo Alessandro Mugnai alla ex senatrice Donella Mattesini.  E poi oltre a Giani della Regione ci sono la vice presidente del consiglio Lucia De Robertis e l'assessore alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli che saranno candidati di nuovo per le regionali. In piazza anche l'ex sindaco Giuseppe Fanfani, i consiglieri comunali come Andrea Modeo, Donato Caporali e Matteo Bracciali. 

"Era importante che il centro sinistra si riunisse dopo qualche anno di divisione che ci ha portato a perdere le amministrative - commenta Ralli - E' un centro sinistra di governo, allargato, con liste di giovani trentenni che si sono impegnati, liste civiche che si stanno formando. Solo noi potevamo affrontare questa sfida del caldo il 2 luglio, era giusto farlo, non siamo persone che si nascondono dietro qualche palazzo, è un segno di come vorrei amministrare, con cooprogettazione e con il consenso."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento