Giovedì, 18 Luglio 2024

Giani: "In Toscana variante Omicron nel 70 per cento dei casi. Servono controlli e obbligo vaccinale"

"Questa nuova variante ha una grande rapidità di diffusione, ma sembra poter essere più gestibile a casa. I sintomi, cioè, non sono poi tali da portare il malato in terapia intensiva. Tanto è vero che le ospedalizzazioni superano appena l'8%"

"Il picco dei contagi in Toscana è arrivato il giorno di Natale, quando i nuovi positivi sono stati oltre 3400. Stamani il numero è sembrato diminuire: eravamo a 3075. Ma quello che sta emergendo è che il virus si è trasformato con una rapidità incredibile: non è più lo stesso". Così il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani commenta l'andamento della pandemia e spiega che oggi la variante Omicron è diventata dominante anche nel territorio regionale. 

"Oggi è la variante che proviene dal Sud Africa a prevalere - ha spiegato -. E'  quanto emerge dalle sequenzialità dei laboratori di Careggi: proprio ieri i dati su 5 linee di analisi mostravano che è presente tra il 68 e il 71% nei casi analizzati.  Significa che ormai il 70% dei contagi sono legati a questa nuova variante. Omicron ha per caratteristica la grande rapidità di diffusione, ma contemporaneamente sembra poter essere più gestibile a casa. I sintomi, cioè, non sono tali da portare  il malato in terapia intensiva. Tanto è vero che le ospedalizzazioni superano appena l'8%".

Per la Toscana, dunque, nonostante l'impennata dei contagi, non si paventerebbero situazioni critiche tali da portare a possibili restrizioni della mobilità.  "Rimaniamo in zona Bianca, per intenderci - sottolinea Giani -. Ma è sempre più urgente la necessità di un maggiore controllo perché con questi numeri sfuma la possibilità di un rapido tracciamento. Alle Regioni dovrebbero essere assegnati ispettori che possano in qualche modo svolgere una funzione di controllo sul rispetto del Green pass. Allo stesso tempo dobbiamo pensare all'obbligo vaccinale, perché è lo strumento per fermare il virus è la vaccinazione. I dati lo dimostrano: se un vaccinato contrae il virus difficilmente finisce in ospedale"

Video popolari

ArezzoNotizie è in caricamento