Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pd, ecco la nuova segreteria. Ruscelli: "Riorganizzazione e ascolto, si riparte da qui"

Attesa per il candidato a sindaco: "Questione di settimane"

 

"Ripartiremo dall'ascolto dei cittadini: sarà da questo confronto che prenderanno forma le proposte del Pd". Così il segretario provinciale del partito Francesco Ruscelli, ha annunciato la nuova segreteria. Tante donne e numerosi amministratori per la "squadra" che dovrà traghettare il Pd verso i due importanti appuntamenti del 2020: le elezioni amministrative e le regionali. 

Prima di dare il via ai lavori, il segretario provinciale ha espresso solidarietà ad Oxfam per le scritte che sono apparse sui muri della città, sottolineando che "bisogna alzare il livello di attenzione su questi fenomeni" e aggiungendo che "il Pd attende una presa di posizione da parte del sindaco Ghinelli con l'augurio che la presenza della Lega nella sua Giunta non faccia da deterrente".

I nomi e le deleghe

La nuova Segreteria provinciale Pd vede la presenza, oltre al Segretario Francesco Ruscelli e al vice Segretario Matteo Bracciali (politiche del terzo settore), di Marco Meacci (coordinamento politico istituzionale), Marco Tocchi (organizzazione), Roberto Banchetti (green economy e governance locale), Ginetta Menchetti (enti locali e politiche della salute), Eleonora Ducci (politiche del lavoro, dello sport, giovanili e dell’integrazione), Camilla Moricca (istruzione), Barbara Croci (governo del territorio), Fabio Migliorati (politiche culturali), Lisa Bucchi (mobilità), Salvatore Montanaro (sicurezza e legalità), Vanessa Bigliazzi (politiche agricole alimentari, forestali e venatorie), Alessio Ferrabuoi (sviluppo economico). Membri di diritto: Silvano Materazzi (tesoriere) e Alessandra Nocciolini (responsabile donne democratiche). Invitati permanenti: Alessandro Caneschi (Segretario Unione comunale Arezzo) e Carlo Pasqui (Segretario Provinciale Giovani Democratici).

"Siamo ormai a pochi mesi dal voto amministrativo ed è evidente che la priorità è rappresentata dalla campagna elettorale. Arezzo sta vivendo la sua seconda ed egualmente negativa esperienza di governo di centro destra. In primavera la posta in palio è il futuro di questa città: l'economia e la struttura sociale di questo territorio meritano di meglio della stagnazione che stanno vivendo. Il Pd ha già iniziato a lavorare per una larga alleanza che sia espressione della comunità locale e dei suoi bisogni. Un'alleanza che condivida una visione della città, un programma innovativo ed una candidatura per riconquistare il governo della città di Arezzo. Il confronto è iniziato ed entro poche settimane verrà espresso il nome per la candidatura a sindaco". 

Per la Regione il nome c'è già ed è quello di Eugenio Giani:

"Un candidato che condividiamo - ha detto Ruscelli. Stiamo lavorando perché la lista che lo sosterrà abbia non solo la forza per mantenere il governo della Regione Toscana ma anche per assegnare alla provincia di Arezzo il peso e il ruolo che merita, anche sulla scia del buon lavoro che gli aretini hanno svolto in questi anni in Regione".

La segreteria Ruscelli lavorerà perché il Partito Democratico torni ad essere protagonista nel territorio.

"Un partito in grado di riorganizzarsi, autofinanziarsi, comunicare in modo nuovo e capace di tornare a dettare l’agenda politica nella nostra provincia con le proprie proposte. Tutto questo in una logica di confronto e condivisione con l’intero sistema sociale che pone al centro della sua attività il valore della persona. Stiamo costruendo, insomma, un partito nuovo".

Sul fronte esterno questo si concretizza con una serie di incontri, già avviati nella città di Arezzo, con i principali stakeholder. Un'attività che verrà estesa all'intera provincia con eventi in ogni comune prima dell'appuntamento elettorale di primavera. "La nostra logica è quella della proposta e dell'ascolto con l'affermazione di un concetto sempre più difficile e raro nella politica di oggi: l'umiltà e quindi la consapevolezza che una vera strategia o la si costruisce insieme oppure non avrà alcun risultato".
La Segreteria Ruscelli è infine impegnata sul fronte interno: la nuova sede è stata ristrutturata all'interno di quella "storica" in piazza Sant'Agostino, prosegue la campagna di tesseramento e autofinanziamento e per il mese di marzo è in calendario la convention che  sintetizzerà il risultato degli incontri sul territorio e il programma per il comune e la provincia di Arezzo e per la regione Toscana.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento