Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Questa mattina la riapertura del Maec, venerdì accesso al Sodo

E il Maec ha deciso di farlo festeggiando, con una giornata di visite guidate gratuite con prenotazione obbligatoria al numero 057563723

 

Il portone che si riapre, la luce che entra. E' l'immagine della riapertura del Maec, il Museo dell'Accademia Etrusca della città di Cortona. Questa mattina, con l'entrata in vigore del nuovo Dpcm e della concomitanza con la zona gialla della Toscana, i musei hanno potuto riaprire. E il Maec ha deciso di farlo festeggiando, con una giornata di visite guidate gratuite con prenotazione obbligatoria al numero 057563723.

Fino a che la Toscana sarà area gialla Palazzo Casali potrà aprire. L'orario previsto è dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 17,00. Il Dpcm impone infatti la chiusura nei festivi e nei prefestivi.

Aperto anche il Parco archeologico del Sodo il venerdì dalle ore 10,00 alle 14,00. Per accedere è possibile acquistare il biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀⠀⠀

Il successo del primo giorno

Inizia con il piede giusto la settimana a Cortona, successo per la riapertura del Maec che per l’occasione questo lunedì ha indetto una giornata a ingresso libero. Il Comune, il Comitato tecnico del Maec e l’Accademia Etrusca, hanno salutato i primi visitatori che durante la mattinata hanno fatto ingresso al museo, erano presenti il sindaco Luciano Meoni, l’assessore alla Cultura Francesco Attesti, Nicola Caldarone e Paolo Bruschetti, rispettivamente presidente del Comitato e vice lucumone dell’Accademia, insieme a tutti gli addetti di Aion Cultura che hanno curato le visite guidate.

«Quando riapre un museo è sempre un segno di civiltà - dichiara Attesti - è il segno che Cortona è pronta a ripartire con le attività culturali in presenza e con la promozione del territorio, sperando di poter contare su una situazione sanitaria in progressivo miglioramento. Il nostro patrimonio artistico è la nostra materia prima e siamo orgogliosi di non aver perso nemmeno un minuto per poterlo rendere nuovamente accessibile ai visitatori».

«Il museo per noi è il tempio della cultura e della civiltà - dichiara Caldarone - abbiamo delle iniziative già in programma, fra queste le nuove sale Severini, la sala Egizia e poi la mostra sui Lumi Etruschi che prevediamo di aprire a metà aprile. Tutto è pronto, si tratta di avere le garanzie che consentano di effettuare questa esposizione».

«Siamo lieti di questa giornata - dichiara Bruschetti - in questi giorni proporremo visite guidate, il primo appuntamento espositivo sarà quello della mostra dedicata ai sistemi di illuminazione etrusca e siamo al lavoro anche per celebrare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri».

«Riaprire il museo è come riaprire una città - ha dichiarato Meoni - è dal museo che riparte la promozione del nostro territorio nel mondo».

Il Maec resta aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì nel rispetto delle normative anti covid19, info, orari e prenotazioni allo 0575 637235 o www.cortonamaec.org

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento