Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Covid Arezzo, Ghinelli annuncia: "Controlli a tappeto a scuola e nei ristoranti. La Fiera? Si farà"

Il sindaco: "Ho parlato con il direttore generale della Asl D'Urso, faremo azioni congiunte per diminuire i contagi. L'azienda ha accettato un contributo dell'amministrazione comunale nel tracking dei casi"

 

Il sindaco Alessandro Ghinelli è intervenuto ieri mattina alla presentazione dei nuovi posti letto Covid per l'ospedale San Donato e ha parlato dei numeri in crescita del coronavirus in città. Ha spiegato le contromisure che intende prendere, di concerto con la Asl, e infine ha parlato del futuro della Fiera Antiquaria.

"Ho incontrato il direttore generale della Asl Toscana Sud Est Antonio D'Urso - ha detto il primo cittadino -. Faremo azioni congiunte per diminuire il contagio. A oggi non c'è una caratterizzazione specifica per aree cittadine della diffusione Covid, non è possibile prendere quindi decisioni specifiche per zone. Sappiamo che i casi che ci sono sono legati al rientro dalle vacanze".

Il Comune, ha aggiunto il sindaco, si impegnerà nel tracciamento dei contatti. "L'azieda ha accettato un contributo da parte dell'amministarzione comunale nel tracking: faremo le cose insieme già da lunedì, sommando le competenze mediche della Asl a quelle sociali dell'amministrazione. In sostanza, aumenteremo la forza lavoro nel tracciamento, la Asl lo sta già facendo ma con fatica, perché i numeri sono elevatissimi. Il Comune darà una mano".

Ghinelli non intende avvalersi del coprifuoco cittadino, con vie e piazze chiuse dopo una certa ora. "Non ci sono zone particolari da chiudere. Ma ci sarà una stretta sui controlli: ad esempio, sulla mascherina indossata dai ragazzi, nelle pause e all'uscita dalle scuole perché spesso si 'imbrancano'. E poi faremo controlli nei ristoranti, di modo che non ci siano smagliature nell'applicazione delle regole: 6 persone al tavolo, mascherine quando non si è seduti, mascherine per i camerieri".

Infine una riflessione sulla Fiera Antiquaria. "Stiamo lavorando al protocollo da presentare alla comissione ministeriale, per proporre una fiera in sicurezza a novembre".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento