Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La musica non si ferma, ecco il concerto di Natale dei ragazzi della Cesalpino

L'orchestra della scuola media aretina è una delle pochissime in Italia ad essere riuscita a portare avanti la propria attività nonostante l'emergenza sanitaria. Gli studenti si sono esibiti in un concerto a porte chiuse che sarà pubblicato sul canale Youtube della scuola e che andrà in onda su un'emittente televisiva locale

 

Un'esperienza unica, che forse nessuna altra scuola in Italia è riuscita a portare avanti durante l'emergenza sanitaria. E' quella che in queste settimane hanno potuto vivere gli studenti delle due sezioni ad indirizzo musicale della scuola media Cesalpino di Arezzo. Per loro infatti, la musica non si è fermata. E grazie alla volontà dei docenti - e a speciali dispositivi di protezione sui quali l'istituto ha deciso di investire -, i ragazzi hanno potuto continuare a suonare insieme. L'impegno dei giovanissimi orchestrali (alunni delle classi 3A e 3B) è stato dunque premiato: si sono infatti potuti esibire in un concerto, a porte chiuse, che verrà pubblicato sulla pagina Youtube della scuola e che andrà in onda su Teletruria 2 (appuntamento per mercoledì 23 dicembre alle ore 20 circa, canale 37). 

"Ogni anno i nostri studenti si esibiscono con l'orchestra in un concerto natalizio - spiega il professor Volfango Dami, docente di violoncello -. Quest'anno la pandemia ha messo a dura prova il sistema scolastico, ma nonostante tutto siamo riusciti a far fare questa esperienza, in tutta sicurezza, ai nostri ragazzi".

In particolare, per permettere anche ai giovani che suonano strumento a fiato di poter partecipare alle lezioni dell'orchestra, l'istituto a acquistato degli speciali pannelli in plexiglass: in questo modo tutti gli strumentisti di ogni classe hanno potuto suonare insieme - diretti dal professor Massimo Melani - mantenendo le distanze e con gli adeguati dispositivi di protezione.

Dietro a questo risultato c'è stato l'impegno della preside, Rosella Elena Misuraca, e dei docenti Volfango Dami (violoncello e coordinatore), Paola Stendardi (violino), Silvia Turtura (oboe), Eloisa Baldelli (flauto), Massimo Melani (direttore di orchestra e tromba), Fabiana Barbini, Fulvia Possamai e Enzo del Dottore (tutti pianisti) e Sara Morgante (clarinetto).

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento