Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Vigili del fuoco ricordano Simone Mazzi: "Morì per salvare l'autista di un mezzo pesante uscito di strada"

Cerimonia oggi presso il monumento ai caduti del corpo, sito nel parco adiacente alla caserma, e successivamente presso il luogo dell’incidente a Palazzo del Pero, con un esercitazione Saf (speleo alpino fluviale ).

 

I Vigili del Fuoco di Arezzo hanno ricordato oggi Simone Mazzi, medaglia d’oro al valor civile, con una cerimonia presso il monumento ai caduti del corpo, sito nel parco adiacente alla caserma, e successivamente presso il luogo dell’incidente a Palazzo del Pero, con un esercitazione Saf (speleo alpino fluviale ).

Simone mori il 28 gennaio 2003 durante un intervento di soccorso per il recupero dell’autista di una cisterna che trasportava gpl, finito fuori strada lungo la Statale 73 a  Palazzo del Pero.  Per questo intervento a Simone è stata conferita la medaglia d’oro al valor civile con la seguente motivazione “con pronta determinazione e consapevole rischio personale si calava ancorato ad un cavo della gru , lungo un pendio per prestare soccorro al conducente di un autoarticolato rimasto ferito a seguito di un grave incidente stradale. Nel generoso tentativo , per improvvisa rottura del cavo, precipitava nel vuoto perdendo la vita. Fulgido esempio di elette virtù civiche , di altruismo e di incondizionata senso del dovere “
Alle ore 13.00,  in ricordo del collega,  tutte le sedi Vigili del Fuoco di Arezzo hanno suonato le sirene.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento