rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024

Arezzo-Sangiovannese, l'ex Calderini: "Bei ricordi in azzurro. Ma voglio vincere"

Il fantasista ha giocato in Valdarno nel 2010/11: "Da lì la mia carriera svoltò. Sabato sarà dura, noi ci arriviamo con lo spirito giusto"

Si ricomincia dal derby. Arezzo-Sangiovannese mette di fronte due squadre in cerca di obiettivi diversi: play-off nella miglior posizione possibile per gli amaranto, salvezza diretta per gli azzurri. L'Arezzo ha già cambiato panchina due volte: Sussi è subentrato a Mariotti a ottobre e poi Mariotti è tornato al posto di Sussi a gennaio. La Sangiovannese invece ha chiamato Firicano al posto di Iacobelli quindici giorni fa.

Elio Calderini, l'attaccante più prolifico tra gli amaranto (8 gol da dicembre a oggi, 14 in totale in stagione) sarà uno degli ex della sfida. Nel 2010/11 giocò a San Giovanni in C2: 25 presenze e 4 gol in un'annata positiva dal punto di vita tecnico e complicata da quello societario.

"Ci salvammo nonostante tanti punti di penalizzazione con Fraschetti allenatore - ha ricordato Calderini. Per me fu un crocevia importante perché da lì la mia carriera ha svoltato. Sabato mi aspetto una partita difficile come lo sono tutte, ci sarà da battagliare e noi siamo pronti. Stiamo bene, il trend lo conferma, non abbiamo ansie ma lo spirito giusto. L'obiettivo del finale di stagione? Noi speriamo di vincerne 10 su 10 e che qualcuna davanti perda punti. Poi ci concentreremo sui play-off".

Video popolari

Arezzo-Sangiovannese, l'ex Calderini: "Bei ricordi in azzurro. Ma voglio vincere"

ArezzoNotizie è in caricamento