rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022

Sassi contro l'auto della Polizia Municipale: identificato e arrestato l'aggressore

A incastrare l'uomo sono state le immagini registrate dall’impianto di video-sorveglianza comunale installato nella zona di Campo di Marte

Scagliò una bottiglia di birra contro gli agenti della Polizia Municipale e poi lanciò un sasso sull'auto di servizio infrangendone un vetro. A due mesi di distanza dal fatto è stato identificato e arrestato un 30enne del Gambia autore dell'aggressione agli agenti.

Nella giornata di ieri, gli uomini della Squadra Mobile hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip Giulia Soldini su richiesta della pm Angela Masiello.

L'aggressione a Campo di Marte

I fatti risalgono allo scorso 9 luglio. Durante un normale controllo in zona Campo di Marte, una pattuglia della Municipale venne aggredita dal 30enne. L'uomo, sotto l'effetto dell'alcol, rifiutò di farsi identificare, poi si scaglià contro la pattuglia: dapprima scagliò una bottiglia di birra colpendo uno degli agenti e poi, inseguito a piedi dagli stessi operatori, vistosi braccato, lanciò un sasso infrangendo il vetro dell’automezzo di servizio. I due agenti rimasero feriti e l'aggressore si diede alla fuga facendo perdere le sue tracce all'interno del parco del Pionta. 

Gli agenti della Squadra Mobile hanno indagato sulla vicenda insieme ai colleghi della Municipale. Ad incastrare il 30enne sono state le immagini registrate dall’impianto di video-sorveglianza comunale installato nella zona di Campo di Marte. Il 30enne ha numerosi precedenti "in materia di stupefacenti e da un provvedimento di foglio di via dal Comune aretino emesso del Questore di Arezzo". L'uomo, che dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e violazione del foglio di via, è stato condotto presso la casa circondariale di Arezzo.  

Si parla di

Video popolari

Sassi contro l'auto della Polizia Municipale: identificato e arrestato l'aggressore

ArezzoNotizie è in caricamento