rotate-mobile

VIDEO | Una Città del Natale più sicura e con la Fortezza aperta. Tutte le novità

Al via il calendario di eventi voluto dalla Fondazione Arezzo Intour e realizzato con il Comune di Arezzo che, fino al 9 gennaio 2022, veste a festa la città toscana

La novità più grande? Sicuramente la riapertura al pubblico della Fortezza dopo che sono stati terminati i lavori di consolidamento del solaio della parte destinata agli spettacoli. E così dopo lunghi mesi gli aretini potranno rientrarvi e per di più gratuitamente e con un nuovo allestimento di luci che mostrerà le mille sfaccettature di questo imponente monumento soprattutto nelle ore serali. 

E' tutto pronto per accendere il periodo più magico dell’anno: con uno spettacolo dedicato alla magia della luna, sabato 20 novembre alle ore 16.30 al Prato, taglio del nastro per Arezzo Città del Natale il calendario di eventi voluto dalla Fondazione Arezzo Intour e realizzato con il Comune di Arezzo che, fino al 9 gennaio 2022, vestirà di meraviglia il centro storico della città toscana.

Dopo l'interruzione del 2020 dovuta ai contagi da Covid, sta per partire l'edizione della Città del Natale che sarà anche contraddistinta da particolari misure di sicurezza per evitare assembramenti e alla quale si potrà fare accesso solo con il possesso del green pass. L'amministrazione ha annunciato controlli a campione con le forze dell'ordine pre allertate. Per rafforzare le misure è stata aggiunta anche un'ulteriore restrizione oltre a quelle di stampo nazionale e cioè l'uso obbligatorio della mascherina in tutti i fine settimana all'interno delle mura della città, nei giorni festivi e pre festivi e anche il sabato mattina al mercato settimanale.

Tantissime le attrazioni che scandiranno l’attesa del Natale e accompagneranno l’inizio del nuovo anno, e che interesseranno l’intera città a partire dall’originale percorso di istallazioni luminose che offrirà una lettura insolita di architetture e palazzi storici accompagnando il visitatore in un itinerario spettacolare e magico.

Al “Prato” è già arrivata ed è stata montata la Ruota Panoramica e viene allestito il “Mercato delle Meraviglie” ricco di prodotti gastronomici tipici e tantissime curiosità. Qui trova spazio anche il “Christmas Brick Arezzo” il villaggio natalizio realizzato con i mattoncini più famosi del mondo mentre dopo il 26 dicembre in questa area arriveranno due simulatori di corse da rally e formula 1 per la gioia degli appassionati dei motori.

In Piazza Grande (fino al 26 dicembre) si rinnova l’appuntamento con i Mercatini di Natale organizzati da Confcommercio Arezzo e si respirano le atmosfere uniche del Villaggio Tirolese mentre all’interno del Palazzo della Fraternita dei Laici (fino al 19 dicembre) torna la Casa di Babbo Natale.   

Il Chiostro della Biblioteca diventa il “Chiostro delle meraviglie” e ospita l’eccellenza dell’artigianato locale mentre presepi originali saranno visitabili nelle chiese di Arezzo.

Torna anche il mercatino tradizionale in piazza San Jacopo e piazza Risorgimento e quello delle “Arti fatte a mano” in Piazza Guido Monaco.

Immagini della Città del Natale di Arezzo

E poi saranno tanti gli eventi speciali e le iniziative collaterali dedicati al tema della “meraviglia” che regaleranno atmosfere uniche fondendosi con il patrimonio artistico e culturale che la città, tra cui un vero e proprio festival dedicato al teatro di figura che nel week end del 31 dicembre 1 e 2 gennaio porterà ad Arezzo artisti capaci di rendere ancor più straordinaria il 1 e 2 gennaio la prima edizione del 2022 della “Fiera Antiquaria”.

 “La città torna finalmente a vestirsi dell'atmosfera natalizia che l'ha caratterizzata negli ultimi anni, pronta ad accogliere i tanti turisti, dei quali già abbiamo certezza, e a rallegrare noi aretini con le luci, i suoni, gli eventi che ne animeranno le strade e le piazze, - ha dichiarato il sindaco e presidente della Fondazione Guido d'Arezzo Alessandro Ghinelli. - Torniamo alla Città del Natale con entusiasmo ma al contempo con prudenza e responsabilità, consapevoli di non poter ancora abbandonare del tutto le precauzioni necessarie a contenere la diffusione della pandemia. Gli aretini hanno finora dimostrato la propria maturità e sono certo che si godranno con equilibrio e consapevolezza questo che è senza dubbio il periodo più bello dell'anno. Un regalo per la città, la riapertura delle Fortezza, che non soltanto tornerà ad essere visitabile ma potrà di nuovo proporsi come luogo privilegiato per eventi d'arte e cultura, sotto la sapiente regia della Fondazione Guido d’Arezzo”.

“Siamo felici di tornare ad accendere le luci su Arezzo Città del Natale – commenta Simone Chierici, assessore al turismo del Comune di Arezzo e presidente della Fondazione Arezzo Intour –. Un progetto che regala una nuova stagione turistica al territorio, ne fa crescere l’immagine e ha buone ricadute sull’economia. I primi week end si preannunciano già sold out, un risultato che non era scontato e che è frutto di un grande lavoro di squadra che si avvale della collaborazione di molte associazioni di categoria, aziende e artisti. Siamo certi che chiunque avrà modo di venire ad Arezzo si lascerà sorprendere dalle straordinarie atmosfere che caratterizzeranno questo lungo periodo ricco di eventi all’insegna della meraviglia. In questa direzione va anche la riapertura della Fortezza che arricchisce l’offerta culturale e turistica della città”.

Riapre la Fortezza Medicea

E la Fortezza si “riaccende” anch'essa sabato 20 alle 18,30, con una inaugurazione dedicata e alla presenza delle Autorità.

“E' stato un lungo lavoro, ma necessario a fare finalmente della Fortezza un luogo centrale e pulsante per la Città -, ha detto l'assessore ai lavori pubblici Alessandro Casi. - Nel corso di quest'anno molti, e importanti, sono stati gli interventi di ripristino e adeguamento, oltre che di pulizia, arredo e piantumazione, realizzati per valorizzare al meglio i suoi spazi monumentali, cari a noi aretini e meta di tanti turisti”.

La Fortezza riapre, così, dopo una serie di lavori che hanno interessato in particolare l’ingresso principale, i locali del Bastione della Spina, di quello del Soccorso e di quello della Diacciaia, dove si è provveduto a ripristinare ed adeguare gli impianti di sollevamento, dei generatori termici in pompa di calore e, ugualmente, al ripristino e adeguamento dell’illuminazione ordinaria e dell’impianto di irrigazione. Numerosi gli interventi sul verde e sull’arredo: sono state sostituite le siepi presso l’ellisse, riseminato il prato sulla scarpata, messe a dimora fioriture stagionali nell’area a sinistra dell’entrata, installate fioriere, cestini, panchine e posacenere, e pulita e decespugliata l’area degli scavi. Conclusi i lavori di manutenzione del serbatoio, procede la pratica relativa al pubblico spettacolo. La Fortezza è quindi pronta a tornare ad essere la sede ideale di eventi e mostre, e la Fondazione Guido d’Arezzo, nell’ottica di renderla un ulteriore punto di riferimento culturale e per il tempo libero a disposizione della città, sta elaborando un programma di attività che prevede laboratori per bambini, visite guidate, piccole pièce teatrali itineranti. Inoltre dalla primavera un'attenzione speciale verrà dedicata alla scuola, con l'offerta di visite guidate calibrate per le scolaresche. Dopo l’inaugurazione di sabato, domenica 21 l'ingresso sarà gratuito per tutti i visitatori, mentre a partire da lunedì 22 novembre gli orari di apertura saranno i seguenti: lunedì/mercoledì/giovedì 11:00 – 17:00; venerdì/sabato 11:00 – 20:00; domenica 11:00 – 18:00; chiuso il martedì. Gratuito l'ingresso per i residenti nel Comune di Arezzo e per i ragazzi sotto i 14 anni. Per i non residenti il prezzo del biglietto sarà 4 euro.

Per accedere ad “Arezzo Città del Natale” è necessario il green pass secondo la normativa vigente. Potranno essere effettuati controlli a campione.

Video popolari

VIDEO | Una Città del Natale più sicura e con la Fortezza aperta. Tutte le novità

ArezzoNotizie è in caricamento