Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Romani: "Oculistica alla Fratta e a Sansepolcro. Tanti in lista di attesa". Tutte le informazioni

Il direttore dell'oculistica della Toscana Sud Est spiega come è stato riorganizzato il servizio e come vengono ricontattati tutti coloro che erano in lista

 

Anche il servizio del reparto di oculistica, diretto dal dottor Andrea Romani, si è dovuto riorganizzare in seguito alla decisione di far divenire il San Donato come un ospedale Covid. 

"Sono tante le persone che sono in lista di attesa per esami di controllo oppure per prestazioni ambulatoriali dei nostri oculisti. Ci siamo riorganizzati e ora vi spiego come." I medici e gli operatori specializzazti stano richiamando settimana dopo settimana tutti gli utenti in lista "questo per sentire quali sono le esigenze, perché in questo momento facciamo solo prestazioni urgenti e brevi" speiga Romani.

A chi rivolgersi e in quali casi?

"Per le prestazioni urgenti potete rivolgervi sempre al pronto soccorso del San Donato. Per i pazienti in lista per una visita, per un campo visivo, per un esame angiografico, noi li chiamiamo e con un triage telefonico cerchiamo di capire la reale urgenza della prestazione."

"Ad esempio un paziente affetto da glaucoma se doveva fare un campo visivo di routine in una situaizone tranquilla preferiamo posticiparlo anche dopo l'estate. Se un paziente deve fare un campo visivo per una pressione oculare non ben controllata, allora lo chiamiamo e facciamo l'esame per capire se c'è bisogno di prestazioni urgenti."

Ambulatori, operazioni chirurgiche e cuptel

"In ogni zona aretina abbiamo degli ambulatori dove abbiamo fatto in modo che i nostri medici siano presenti sia di mattina che di pomeriggio. I medici di famiglia o gli utenti telefonando al Cuptel o ai distretti che sono aperti possono parlare con un nostro medico per valutare la reale urgenza, non muovetevi da casa telefonate che possono darvi delle risposte."

Il trasferimento del reparto

"Da quando il San Donato è diventato ospedale Covid anche il nostro reparto si è dovuto trasferire, in particolare alla Fratta e a Sansepolcro. Alla Fratta c'è la chirurgia urgente, e stiamo riaprendo i nostri punti cup per le visite urgenti. Stiamo cercando anche di attivare un numero di cellulare per le prestazioni urgenti, in modo da essere sempre reperibili e dare delle risposte, ci siamo."

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento