Giovedì, 18 Luglio 2024

VIDEO | Valentina al mondiale di pattinaggio free style "ma nella mia città lo skate park è ancora chiuso"

Si allena con il suo fidanzato Igor e insieme lanciano un appello ulteriore perché dopo anni sia riaperto lo skate park. Valentina è costretta ad allenarsi nel fine settimana in altre città italiane

È pronta ed emozionata, rappresenterà l'Italia ai mondiali di pattinaggio free style in Argentina a Buenos Aires. Valentina di Somma ha raggiunto questo obiettivo con passione e anche sacrifici, "è una tappa molto bella che non mi aspettavo di raggiungere" spiega. Le difficoltà sono date dal fatto che non possa allanarsi seriamente nella sua città, Arezzo. Qui infatti da anni è chiuso e ormai fortemente degradano lo skate park, una volta fiore all'occhiello e all'avanguardia nel proporre una struttura ben attrezzata e animata con rampe per pattini in linea, skateboard, ma anche per sfide di basket o di breakdance. Le ultime notizie certe risalgono a un anno fa quando ci furono i lavori di messa in sicurezza della parte sottostante il viadotto di viale Don Minzoni che si affaccia proprio sull'area dello skate park. "Noi purtroppo non abbiamo una struttura da anni, stiamo cercando di farlo riaprire ma dipende dall'amministrazione. Ogni fine settimana approfittiamo per allenarci: quando siamo liberi dal lavoro o il sabato o la domenica, andiamo a Roma, a Marina di Massa, oppure a Ravenna dove c'è lo skate park al chiuso che si può usare anche quando è brutto tempo."

Insomma uno di quei luoghi di aggregazione e sport per giovani: "C'è una mentalità chiusa qui ad Arezzo, ma questo è uno sport che comporta impegno e dedizione. Sarebbe bello si potesse fare insieme ai bambini, sono tanti quelli che ci fermano e chiedono dove poter imparare, ma non ci sono soluzioni adesso." La storia di Valentina che tra pochi giorni parte per il mondiale potrà non essere altro che uno stimolo in più. Ne è convinto anche Igor che con lei condivide questa passione da molti anni e che ha conosciuto lo skate park aperto quando si è trasferito ad Arezzo nel 2006. "Piano piano ho conosciuto l'ambiente e visto che atmosfera si respirava, ho iniziato a frequentarlo e non ne sono più uscito fino a che l'hanno chiuso. Era bellissimo, si facevano pattinaggio, discipline estreme, gare di ballo e di basket. E sono molto dispiaciuto che non si possa ancora vivere questa realtà. Ma non ci sono posti dove fare delle prove. Come può una famiglia o un ragazzino spostarsi nei fine settimana in altre città per questo?"

lavori-viadotto-skatepark-2

L'auspicio è che si faccia presto e bene. "Manca sicuramente qualcosa nella parte burocratica, poi sappiamo che dovrebbe uscire un bando. Siamo sempre in attesa, ma ci sono stati molti rinvii, c'è la speranza ma poca concretezza. Eppure c'è Valentina che partecipa al mondiale, spesata dalla federazione degli sport rotellistici, rappresenterà l'Italia, dispiace che non abbia avuto la possibilità di allanarsi adeguatamente perché manca una struttura per avere un alto livello di preparazione. Speriamo che si smuova qualcosa, perché vorremmo lasciare questa passione anche alle nuove generazioni."

Copyright 2022 Citynews

Video popolari

ArezzoNotizie è in caricamento