Domenica, 17 Ottobre 2021

Il camper anti Covid debutta all'Unoaerre. Fatti i primi vaccini in azienda

Domani il camper sarà a Prada, il 29 alla Baraclit e il 30 alla Menci. Il 1 ottobre inizieranno le vaccinazioni nelle zone artigianali in collaborazione con Cna e Confartigianato

Durante le prime ore di apertura del camper in sei si sono presentati per richiedere la prima dose di vaccino (al termine della giornata sono stati circa 15 i cittadini che si sono presentati). È così che si è aperta la prima tappa del "tour" nelle aziende della campagna di immunizzazione contro il Covid. Quella all'Unoaerre, storica azienda orafa della provincia, è stata la prima fermata di un percorso che si snoderà nelle vallate reso possibile grazie alla cooperazione di Asl Toscana sud est, Regione Toscana e Confidustria Toscana sud.

“Abbiamo di fronte una scadenza importante, quella del 15 ottobre – ha ricordato la responsabile della campagna vaccinale Asl, Anna Beltrano - Anche in vista dell’obbligatorietà del green pass, abbiamo intensificato le opportunità aggiungendo i luoghi di lavoro a quelli di vita. Il nostro obiettivo è dare a tutti, quanto meno, la possibilità di vaccinarsi”.

Attualmente, secondo le stime di Confindustria, il personale impiegato in realtà produttive senza copertura vaccinale dovrebbe rappresentare il 10 per cento circa della popolazione delle aziende. "Con queste iniziative - ha ricordato Alessandro Tarquini, responsabile delegazione di Arezzo di Confindustria Toscana Sud - contiamo di intercettare anche questa fetta di cittadini e fornire un servizio quanto mai puntuale per l'avvio dell'immunizzazione. Confindustria si è attivata fin dall’inizio per la vaccinazione ed ha accolto senza indugi la proposta della Asl Tse di portare il camper per la vaccinazione di fronte alle industrie per dare un’opportunità a tutti coloro che fino ad ora non si erano vaccinati”.

Unoaerre: prima tappa di un tour provinciale

Dopo la giornata alla Unoaerre domani, 28 settembre, il team di infermieri, medici e operatori sanitari sarà nuovamente in giro col camper per raggiungere lo stabilimento Prada in Valdarno. Mercoledì invece sarà la volta della Baraclit in Casentino per poi arrivare alla Menci di Castiglion Fiorentino giovedì. 

"Ci siamo mossi subito per mettere in sicurezza i lavoratori e lo stabilimento – ha sottolineato Maria Cristina Squarcialupi, presidente della Unoaerre - Siamo convinti che il camper, a disposizione non solo per vaccini ma anche per informazioni, possa contribuire a convincere gli indecisi”.

“Per la nostra azienda – ha aggiunto Luca Benvenuti, amministratore delegato della Unoaerre – il tema del lavoro in sicurezza è da sempre essenziale. In questo caso abbiamo confermato un elemento che ci caratterizza”.

Il contributo (prezioso) di Misericordia, Cna e Confartigianato

Il camper utilizzato per l'iniziativa è stato messo a disposizione dalla Misericordia di Arezzo che non ha mancato di testimoniare il pieno supporto all'iniziativa con la presenza alla tappa inaugurale del governatore Pier Luigi Rossi e del responsabile sanitario Marco Feri. Il 1° ottobre inizieranno le vaccinazioni nelle zone artigianali in collaborazione con Cna e Confartigianato (San Giovanni, Sansepolcro, Bibbiena, Monte San Savino e Arezzo). Dal 2 settembre, con il mercato settimanale di viale Gotto ad Arezzo, il camper tornerà nelle aree commerciali. Il 3 sarà in piazza Guido Monaco per la Fiera Antiquaria e il 9 in piazza San Jacopo per la zona commerciale della piazza e di Corso Italia.

Video popolari

Il camper anti Covid debutta all'Unoaerre. Fatti i primi vaccini in azienda

ArezzoNotizie è in caricamento