Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Giornata di proteste contro la super mensa. Magliette, striscioni e pranzi portati da casa

Tante azioni in concomitanza in diverse scuole di Arezzo

 

Striscioni, magliette, una raccolta firme e anche l’astensione dal consumo del pasto della mensa per un giorno. Tante azioni in concomitanza in diverse scuole di Arezzo, come ad Orciolaia, Pio Borri, San Leo, San Giuliano, Indicatore, da parte del comitato di genitori Giù le mani dalle mense che oggi ha ribadito il no alla super mensa, alla costruzione di un centro unico di cottura per 3000 pasti.

Il comitato ha come obiettivo quello di rafforzate le attuali cucine interne alle scuole e riaprire alcune di quelle chiuse recentemente come Fonterosa e San Giuliano.

E da San Leo arriva anche il racconto di come il pasto alla primaria sia migliorato da quando è cucinato nella materna adiacente.

Potrebbe Interessarti

  • Frassineto un altro cuore spezzato: fango, detriti e mobili da buttare. Operazioni ancora in corso

  • Il Passo dei Mandrioli diventa quello Del Ringo. L'anonimo omaggio al biker subbianese

  • Rigutino, il giorno che il cielo piombò sulla terra: ora il lavoro per tornare alla normalità

  • Vita da lupi: cuccioli a spasso e adulti a caccia. Le immagini rubate nel Parco

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento