Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Fare il sindaco di Arezzo? E' il mio piano A", Ghinelli a ruota libera. Ralli papabile per il centrosinistra

In attesa delle decisioni definitive, le dichiarazioni dell'ultimo periodo del sindaco Ghinelli, tra candidatura per il secondo mandato ad Arezzo e quella per la Regione

 

"Certo che ho voglia di continuare a fare il sindaco, questo è il mio piano A."

Così il primo cittadino Alessandro Ghinelli ha risposto alla domanda se avesse voglia di continuare a fare il sindaco di Arezzo. Il suo interesse per la corsa alla Regione Toscana è ormai evidente, c'è solo da attendere la decisione del leader della Lega al quale spetta, a quanto pare, l'ultima parola sul candidato presidente. I sondaggi nel territorio, i continui spostamenti di voti, le oscillazioni e la voglia di aspettare i risultati delle elezioni in Emilia Romagna stanno allungando i tempi e accorciando, di fatto, la vera e propria campagna elettorale.

Anche se nell'ultimo consiglio comunale il guanto di sfida è stato lanciato proprio da Luciano Ralli, uno dei nomi papabili per la candidatura a sindaco del centrosinistra aretino. 

"Ora basta signor sindaco, la città ha bisogno di un cambio di passo - ha detto Ralli - Il sindaco ci appare stanco e distratto dalla questione regionale. Coloro che sono indecisi tra candidarsi a sindaco di Arezzo e candidarsi in Regione non amano questa città. Fare il sindaco di Arezzo è un onore e non un ripiego.
Ghinelli non cerchi alibi per aver realizzato ben poco di quanto promesso in campagna elettorale. È risibile imputare responsabilità una volta alla lentezza amministrativa, una volta all’incapacità dei dirigenti del Comune. Un’altra ancora a Regione, governo o al primo ente che capita."

Ralli ha poi elencato i valori su cui deve riconoscersi e fondarsi un’ampia alternativa politica alla giunta Ghinelli per le elezioni del prossimo anno“

Quello di Luciano Ralli è il nome che si rincorre al fianco di quello dell'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli che sfugge alle domande dei giornalisti sulla sua presenza costante ad Arezzo, se sia segno di una probabile candidatura a sindaco.

Intanto Ghinelli, nell'intervista rilasciata prima di aver ascoltato le dichiarazioni di Ralli, infatti aveva già spiegato il suo punto di vista:

"Il mestiere di sindaco alla fine mi ha entusiasmato, dalla fatica inziale quando ho trovato una macchina comunale anche impoverita, non certo per la competenze.  Poi prese le misure, i risultati sono cominciati ad arrivare, la città si è risvegliata dal torpore attonito avuto dopo la crisi del 2008 e dopo la crisi di Banca Etruria che ci è piombata nel collo a quattro mesi dall'elezioni, e ha reagito bene. Io sono contentissimo di quanto avvenuto, le idee della campagna elettorale sono state portate avanti e alcune già terminate prima della fine del mandato. Altre sono in corso e qualcuna forse non riusciremo a finirla compiutamente. Insomma siamo un'amministrazione che fa più che parlare anche se i miei oppositori dicono che non facciamo nulla, io dico che se apriamo la finestra vediamo un pullulare di persone che vagano in una parte di città che altrimenti avrebbe visto il vuoto pneumatico come nei 10 anni precedenti alla mia elezione. Sono contento e per questo ho dato disponibilità per il secondo mandato e il centro destra compattamente, ha detto bene, noi lo sosteniamo."

Elezioni regionali. Ghinelli a cena con Matteo Salvini. Ma: "Il centroavanti arriva alla fine"

E se invece fosse Ghinelli vs Ceccarelli per Arezzo? Il sindaco: "Sarebbe una bella sfida, è il candidato più forte nel Pd"

"Perché sono disponibile a candidarmi presidente della Regione? Salvini riconosce il mio operato da sindaco"
 

E se alla fine non fosse Ghinelli il candidato del centro destra per Arezzo? Ecco cosa ne pensa il sindaco su una possibile alternativa:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento