Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

45 assunzioni, mezzi rinnovati e controlli a tappeto. Magi: "Sicurezza priorità della giunta Ghinelli"

Rafforzato l’organico che è al momento di 93 unità di cui 80 a tempo indeterminato e 13 a tempo determinato, rispetto alle 80 del 2015

"Un grazie particolare va a tutte le forze dell'ordine oltre che al nostro corpo di polizia municipale".

Arezzo, lo testimoniano le classifiche di Italia Oggi e poi quella del Sole 24 Ore sulla qualità della vita, è la città toscana più sicura. I reati, fatta eccezione per quelli legati al consumo di sostanze stupefacenti, sono diminuiti.

"Il merito è di tutte le forze dell'ordine - spiega l'assessore comunale Barbara Magi - certo è che l'amministrazione di Arezzo ha avuto un ruolo importante nel definire le politiche che riguardano l'ordine pubblico e la sicurezza. Un plauso in questo senso, oltre al questore, al prefetto e alla compagnia dei carabinieri aretini, va agli agenti della polizia locale per il lavoro che svolgono quotidianamente, anche con una crescente specializzazione dei servizi come dimostra la recente task forze di controllo sull’autotrasporto, con obiettivi sicurezza ambientale e alimentare".

Secondo quanto sottolineato dal sindaco Alessandro Ghinelli e dall'assessore Magi durante la conferenza di fine anno "il tema della sicurezza è stato costantemente seguito e tutte le risorse a disposizione sono state messe in campo". Rafforzato l’organico che è al momento di 93 unità di cui 80 a tempo indeterminato e 13 a tempo determinato, rispetto alle 80 del 2015. Potenziati gli strumenti a disposizione degli agenti e rinnovato il parco mezzi a quattro e due ruote. L’amministrazione inoltre è risultata assegnataria del progetto di politiche locali per la sicurezza integrata che prevede l’incremento del servizio di polizia locale di prossimità. Il progetto è concepito secondo la logica del tre + due. Per i primi tre anni è finanziato con fondi regionali, per i successivi due il comune si è impegnato a proseguirlo. È partito il primo settembre con sei agenti da destinare a polizia di prossimità, per il controllo di alcune aree del centro urbano individuate nei quartieri Giotto, Saione e Sant’Agostino. Il mese di settembre ha già contato 70 servizi svolti, distribuiti equamente fra i tre quartieri. Ottobre ne ha registrato 64, novembre 60. Dalle violazioni al codice della strada, ai servizi di vigilanza e viabilità presso le scuole, dall’affidamento ai servizi sociali di persone senza fissa dimora ai soggetti denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nulla è stato trascurato. Presso le scuole anche la videosorveglianza è stata implementata con nuove telecamere. Ad esempio in via Cavour con visione anche verso piazza della Badia, quindi ‘incrociando’ due importanti istituti come il liceo classico e il tecnico-commerciale. Ma non abbiamo dimenticato il liceo Colonna, lo scientifico e le scuole medie di Saione.

L'ultimo Natale della giunta Ghinelli: "Squadra compatta, forte e immutata dal 2015"

La questione sicurezza passa anche attraverso la dotazione di personale in numero adeguato.

Al di là della polizia locale, comunque, il 2019 è stato sicuramente un anno importante per il consistente numero di assunzioni, che sono state fatte grazie al venir meno dei preesistenti vincoli - spiega il sindaco Ghinelli - 45 a tempo indeterminato, tra cui 4 agenti e 2 capi-settore di polizia locale, 2 insegnanti, un esperto d’archivio, 12 amministrativi, un cartografo e vari tecnici per edilizia, urbanistica, ambiente e manutenzione. L’anno peraltro si chiude, quasi come una quadratura del cerchio, con le prove scritte del concorso per 10 nuovi vigili. Un’altra bella risorsa sono i 50 volontari a cui ho dato recentemente il benvenuto che per tutto il 2020 presteranno servizio all'interno di diversi uffici nell’ambito di 7 progetti di servizio civile finanziati dalla Regione Toscana e gestiti dall’ufficio politiche giovanili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

45 assunzioni, mezzi rinnovati e controlli a tappeto. Magi: "Sicurezza priorità della giunta Ghinelli"

ArezzoNotizie è in caricamento