Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Remedi: "Pronto a fare la mia parte. Pro Piacenza? Situazione tragica"

L'Arezzo ha presentato il centrocampista arrivato dopo lo svincolo dal club piacentino.

Fisicità e dinamismo. Ecco le qualità di Lorenzo Remedi, sottolineate proprio dal centrocampista amaranto, arrivato dalla Pro Piacenza grazie allo svincolo ottenuto per le difficoltà societarie del club rossonero. 

"Arezzo è una piazza importante - ha spiegato Remedi che indosserà la maglia numero 18sono contento per essere stato chiamato e non vedo l'ora di dare il mio contributoQui ci sono giocatori importanti in tutti i repartiMi sono messo a disposizione del mister consapevole di far parte di un gruppo importanteCercherà di mettere in campo la mia fisicità e la cattiveria che mi contraddistinguono".

Dopo il fallimento del Modena, la retrocessione con il Gavorrano e lo svincolo dalla Pro Piacenza in difficoltà ecco la tappa aretina nella carriera di Remedi che appena 19enne debuttò in serie B con il Livorno.

"Arezzo rappresenta un'opportunità che non devo fallire - ha confessato il centrocampista - vengo da due stagioni davvero particolari per quello che ho vissuto e ho voglia di fare bene e dare il mio contributo per raggiungere qualcosa di importante".

A tenere banco però è anche il recente passato che risponde al nome di Pro Piacenza. I rossoneri hanno trovato il modo di avere a disposizione il Garilli ma per prima cosa dovranno riprendere il cammino in campionato altrimenti l'esclusione sarà cosa certa. Ecco perchè è spuntata l'ipotesi in casa rossonera di schierare una formazione di baby calciatori per evitare la quarta rinuncia.

"Come andrà a finire? Non lo so ed è difficile dirlo perchè ogni giorno ci sono novitàDi certo ci sono stipendi non pagati e una fideiussione non valida. I giocatori hanno scioperato facendo valere i propri diritti. Non è rimasto nessuno nemmeno nel settore giovanileCredo che la società sia al capolineala situazione è tragicaSe dovessero andare avanti mandando in campo dei ragazzetti senza alcuna esperienza in serie C falseranno il campionato".

Pro Piacenza a parte la concentrazione è tutta sulla sfida di Vercelli.

"E' una partita difficile ma c'è grande voglia di fare risultatoSono a disposizioneho scontato la squalifica che avevo rimediatoSono contento di partire con i miei compagni".

Si parla di

Video popolari

Remedi: "Pronto a fare la mia parte. Pro Piacenza? Situazione tragica"

ArezzoNotizie è in caricamento