Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La solidarietà non discrimina: Arci Chimera Arcobaleno lancia la raccolta fondi

Campagna di crowdfunding per progetti dedicati alle persone che vivono situazioni di marginalità nel territorio aretino

 

Chimera Arcobaleno Arcigay Arezzo scende in prima linea con una campagna di solidarietà a sostegno di progetti dedicati alle persone che vivono situazioni di marginalità nel territorio aretino, aggravate dall’emergenza Coronavirus. Sarà possibile donare tramite la piattaforma produzionidalbasso.com. Chimera Arcobaleno ha già messo a bilancio la cifra di 1.000 euro, poiché l'urgenza è immediata le prime donazioni cominceranno da subito e si ripeteranno man mano che le donazioni cresceranno. Tramite i canali social e sulla pagina della campagna tutti potranno essere aggiornati sugli sviluppi e le donazioni che verranno effettuate.

“E' proprio la nostra vocazione alla lotta contro le discriminazioni che ci ha portato, in questi giorni di emergenza sanitaria mondiale, a rivolgere il nostro pensiero a quelle persone che vivono quotidianamente situazioni di marginalità, aggravate in questi mesi dall'emergenza sanitaria per Covid-19 - afferma la presidentessa dell’associazione, Veronica VasarriNelle scorse settimane abbiamo fatto un intenso lavoro di rete, attingendo a collaborazioni già consolidate o creandone di nuove, per individuare alcuni progetti che nel territorio aretino si prendono cura di persone che vivono situazioni di marginalità e disagio, come i senza fissa dimora, detenuti, individui e famiglie senza sussistenza primaria”.

I progetti e le associazioni che verranno sostenuti con la campagna di crowdfunding sono:

  • Oltre il muro odv: associazione di volontariato che opera all'interno della Casa Circondariale di Arezzo 
  • Fraternità Federico Bindi: le attività della Onlus consistono in attività di ospitalità e soccorso a persone senza tetto, povere e straniere, attraverso un centro diurno e progetti attivi di co-housing 
  • Croce Rossa Italiana - Comitato di Arezzo: si sta adoperando per portare assistenza a tutti coloro che hanno bisogno di aiuto e sostegno, sia umano che sanitario 
  • Unicoop Firenze progetto "La spesa sospesa": i fondi raccolti finanzieranno l’acquisto di pacchi alimentari che saranno ritirati dalle associazioni di volontariato del territorio. Ogni pacco acquistato sarà consegnato dalle associazioni direttamente alle persone che vivono in condizioni di povertà e a quanti stanno attraversando momenti difficili a causa della crisi economica innescata dall’emergenza Coronavirus.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento