Sabato, 24 Luglio 2021

"Sulle strade con bodycam e, a breve, anche taser". Ecco la nuova stazione mobile della Municipale

Il furgone girerà per la città, in orari differenti, come un vero e proprio “ufficio mobile”. E' in grado, in termini di spazio, di ospitare due agenti, che avranno a disposizione la modulistica adeguata, e due cittadini che presentino eventuali denunce o manifestino specifiche istanze.

Basco rosso, divisa operativa dotata di bodycam e presto anche di taser, manette e tutto quello che serve per stilare verbali o ascoltare le segnalazioni dei cittadini. Si riconosceranno così gli agenti del reparto antidegrado della Polizia Municipale che dai prossimi giorni si sposteranno con la nuova "stazione mobile" del comando di Arezzo nei luoghi sensibili della città. 

E' stato presentato questa mattina dal sindaco Alessandro Ghinelli e dal comandante della polizia municipale Aldo Poponcini un nuovo mezzo che verrà utilizzato con l'obiettivo di garantire la presenza degli agenti in ogni situazione che si renda necessaria:  "Dalla movida nelle piazze del centro durante il fine settimana alle criticità di alcune zone come ad esempio Campo di Marte". 

Il furgone dunque girerà per la città, in orari differenti, come un vero e proprio “ufficio mobile”. E' in grado, in termini di spazio, di ospitare due agenti, che avranno a disposizione la modulistica adeguata, e due cittadini che presentino eventuali denunce o manifestino specifiche istanze.

Nuova dotazione degli agenti

"Parliamo di un presidio di intervento immediato - ha spiegato il comandante Aldo Poponcini - che evita peraltro di recarsi al comando di via Setteponti per, ad esempio, fare una segnalazione. Terminata la fase di sperimentazione, gli agenti antidegrado avranno a disposizione anche il taser”.

Il personale del reparto anti degrado sarà particolarmente riconoscibile: basco rosso, divisa blu e dotazione speciale. Oltre a pistola, manette e spray al peperoncino, gli agenti indosseranno sempre una bodycam.  Si tratta di una piccola telecamera appuntata all'altezza del petto che registrerà di continuo e che - con un click dell'agente - salverà in cloud le immagini immortalate a partire da due minuti prima di quando è arrivata la richiesta del vigile. La telecamera sarà collegata anche al taser,  che presto dovrebbe entrare nella disponibilità degli agenti in via sperimentale. Nel momento in cui un agente farà ricorso allo strumento di difesa, la sua bodycam e quelle dei colleghi in servizio con lui inizieranno a salvare le immagini. Tutti i video potranno essere utilizzati anche dall'autorità giudiziaria. 

Stazione mobile e sicurezza

“La polizia municipale – ha sottolineato il sindaco Alessandro Ghinelli – si avvicina alla città per dare risposte rapide su un tema che ci sta molto a cuore. La stazione mobile è un ulteriore investimento di risorse, uomini e mezzi per aumentare sia la sicurezza percepita che quella effettiva. I componenti della pattuglia antidegrado sono dotati di spray e soprattutto dell’occhio attento di una bodycam che non appena viene attivata recupera in registrazione tutto quanto è accaduto negli ultimi due minuti”.

Si parla di

Video popolari

"Sulle strade con bodycam e, a breve, anche taser". Ecco la nuova stazione mobile della Municipale

ArezzoNotizie è in caricamento