Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nuova vita per la fontana di Piazza Grande. Al via i lavori

Il Magistrato di Fraternita ha deliberato il restauro della Fonte di Piazza Grande

 

Prenderanno a breve il via i lavori di restauro della fontana di Piazza Grande. I lavori per un importo che si aggira intorno ai 15mila euro sono stati resi possibili dal contributo di Ubi Banca. Tra la fine di luglio e l'inizio di agosto gli interventi saranno utlimati.

"Questa fontana presente nell’immaginario del popolo di Arezzo ha più 400 anni e ha portato e porta acqua corrente dalla Piana di Cognaia fino all’interno della città – ha espresso Pier Luigi Rossi, Primo Rettore della Fraternita dei Laici – la fonte di Piazza Grande ha un valore simbolico in quanto esprime un’opera di Misericordia corporale: dare l’acqua agli assetati, ha un valore storico perché è stata una fonte che ha dissetato il centro storico per secoli: da sempre presente in tutte le rappresentazioni pittoriche della Piazza,  ha un valore artistico perché esprime la creatività e la manualità della gente aretina. Il Magistrato ha desiderato il restauro della fonte e il ritorno dell’acqua in Piazza come un orizzonte nuovo di ritrovata vitalità turistica, culturale e economica della stessa Piazza. Il rumore dell’acqua che zampilla nella Piazza esprime rinnovata vitalità della Piazza stessa”.

Il Magistrato ringrazia Ubi Banca per il contributo offerto al lavoro di restauro. Il restauro è stato progettato dall’architetto Daniele Talozzi e i lavori di restauro saranno eseguiti da Luca Russi con il controllo e vigilanza della Soprintendenza ai beni culturali.

“Il restauro della fonte di Piazza Grande  contribuisce in maniera determinante alla valorizzazione di questo spazio straordinario capace di continuare a sorprendere noi aretini e affascinare i tanti turisti che visitano la nostra città", ha detto il Sindaco Alessandro Ghinelli. "Con questo restauro, si recuperano non solo il valore storico-architettonico dell’opera ma anche il suo significativo e antico valore simbolico di opera di misericordia. Passeggeremo più volentieri poi, accompagnati dal ritrovato e armonico rumore dell’acqua. Grazie al Magistrato di Fraternita per il progetto e ad UBI Banca per il contributo alla sua realizzazione”.

“La vicinanza a progetti di tutela del patrimonio artistico del Paese è parte integrante della missione di UBI Banca – spiega Luca Scassellati, responsabile della Direzione Territoriale di Arezzo di UBI Banca. -  Questo nuovo impegno a fianco della Fraternita dei Laici finalizzato a ridare lustro alla bella Fontana di Piazza Grande, rafforza ulteriormente la volontà di agire per creare valore sia intervenendo in molteplici ambiti verso iniziative mirate ad aumentare il benessere socioeconomico della comunità, come ad esempio gli interventi a favore della Giostra del Saracino, sia ponendosi come partner finanziario evoluto per famiglie e aziende.”

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento