Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un simulatore per condizioni di inquinamento sul posto di lavoro: parte il progetto di Prefettura e Inail

Le aziende Colacem di Rassina e la Chimet di Arezzo faranno da capofila in provincia

E' stato presentato stamani un protocollo d'intesa firmato a marzo dello scorso anno che prevede un progetto sperimentale di alta formazione e formazione esperienziale itinerante mirato a supportare le imprese ed i lavoratori nelle attività di prevenzione degli
infortuni occorsi agli addetti che operano in “ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento” (silos, serbatoi, pozzetti interrati, cavidotti, ecc).

L’iniziativa prevede una fase di apprendimento teorico e pratico, gestita da personale qualificato della direzione centrale ricerca, che comporterà l’uso itinerante di un simulatore in grado di ricreare, anche attraverso l’alterazione delle funzioni cognitive dei soggetti che lo usano, situazioni quanto più vicine alle condizioni reali di lavoro ma istruendo questi soggetti ad operare secondo le modalità di lavoro in sicurezza in un ambiente confinato e/o sospetto di inquinamento per le esercitazioni in addestramento (brevetto Inail).

Le aziende che si sono rese disponibili sono la Colacem di Rassina e la Chimet di Arezzo, dove verranno svolti questo progetto sperimentale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Un simulatore per condizioni di inquinamento sul posto di lavoro: parte il progetto di Prefettura e Inail

ArezzoNotizie è in caricamento