rotate-mobile

Hub in attesa della chiusura. D'Urso: "Quella contro il Covid dovrà diventare una vaccinazione come le altre"

Quindi, sulle tempistiche, al momento, non arrivano notizie certe ma la decisione viene rimandata al prossimo futuro e all’andamento epidemico

Che fine faranno gli hub vaccinali? Una volta terminata l’emergenza sanitaria che destino verrà riservato a strutture come quelle allestite al Centro Affari, al teatro Tenda, all’auditorium di Loro Ciuffenna o quella al centro sociale di Bibbiena? Da tenere presente c’è, come spiega il direttore generale della Asl Toscana sud est, Antonio D’Urso, un punto prima di altri. Quelle enumerate sopra sono strutture che non sono di proprietà dell’azienda sanitaria. “Sono spazi che, insieme ad altri, abbiamo usato e che continuiamo ad usare”, precisa il direttore. Sì ma fino a quando? “Qui accoglieremo gli over 60 che vorranno sottoporsi a vaccinazione nonché gli operatori della sanità per i quali è già attiva la prenotazione della terza dose. Poi vedremo quali saranno le indicazioni della struttura commissariale. Se saremo messi nella condizione di fare la terza dose anche ad altre categorie di cittadini, useremo certamente gli hub”. Quindi, sulle tempistiche, al momento, non arrivano notizie certe ma la decisione viene rimandata al prossimo futuro e all’andamento epidemico. “Sicuramente - conclude il direttore generale - la vaccinazione Covid dovrà diventare una vaccinazione al pari delle altre e come tale dovrà essere gestita dai medici di famiglia in quanto non dovremo più fronteggiare una situazione straordinaria e magari l’immunizzazione potrà avvenire insieme al vaccino antinfluenzale”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Hub in attesa della chiusura. D'Urso: "Quella contro il Covid dovrà diventare una vaccinazione come le altre"

ArezzoNotizie è in caricamento