rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021

Scuola, 23 classi in quarantena. Ma sono numeri sotto controllo. "E sui green pass nessuna criticità"

In provincia di Arezzo sono 36 le persone in isolamento domiciliare tra studenti (29), insegnanti (6) e personale non docente (1). Nocentini (ufficio scolastico territoriale): "Vaccinata la maggioranza degli insegnanti. Gli altri al lavoro dopo il tampone"

In provincia di Arezzo sono 36 le persone in isolamento domiciliare tra studenti (29), insegnanti (6) e personale non docente (1). Nella zona che comprende Arezzo, Casentino e Valdarno si trovano in quarantena una classe delle superiori, 2 delle medie, 4 delle elementari e 7 della scuola dell'infanzia. In Valdarno una classe delle superiori, una delle medie e 2 delle elementari. In Valdichiana 4 delle elementari e una della scuola dell'infanzia. 

Numeri che non preoccupano e che sono considerati quasi fisiologici. L'ampia copertura vaccinale di studenti e insegnanti è un ombrello largo per l'oggi e, si spera, anche per il domani, quando arriverà la brutta stagione. Per ora la situazione è sotto controllo anche nelle fasce d'età più basse, quelle per cui non è prevista la vaccinazione né l'utilizzo delle mascherine. 

"Le cose stanno andando positivamente rispetto allo scorso anno - ha spiegato Tiziana Nocentini dell'ufficio scolastico territoriale. La macchina della scuola si è mossa a tutti i livelli per garantire un rientro in aula il più regolare possibile, anche perché ripartire con le lezioni in presenza era ed è fondamentale a livello educattivo e didattico per garantire la socializzazione. Questo vale per i bambini e per gli studenti più grandi".

Non è un caso che per alunni, operatori scolastici e insegnanti delle scuole elementari, medie e superiori, sia stata cancellata la quarantena con un solo caso di positivi in classe e se al primo controllo tutti i tamponi dei compagni sono negativi. Scatta invece se i casi arrivano a tre o più per ogni classe. 

Lo spettro della didattica a distanza quindi fa un po' meno paura, anche se in alcuni casi resta uno strumento da utilizzare in aggiunta alla didattica ordinaria. Se non sostituisce ma implementa le lezioni in presenza, la dad può rivelarsi preziosa.

Il dato più significativo, considerando i disagi che stanno caratterizzando trasversalmente più ambiti di lavoro, riguarda l'assenza di problemi legati al green pass. "Ci sono insegnanti no vax - ha spiegato Nocentini - ma si tratta di una minoranza. Le operazioni di controllo del certificato verde procedono regolarmente nei confronti del personale scolastico e non scolastico. Chi non è vaccinato ha presentato l'esito negativo del tampone e ha avuto regolare accesso all'istituto dove insegna per prestare lavoro. Finora non ci sono state segnalate criticità".

Video popolari

Scuola, 23 classi in quarantena. Ma sono numeri sotto controllo. "E sui green pass nessuna criticità"

ArezzoNotizie è in caricamento