Emanuele Giaccherini dice addio al calcio: "Volto pagina. Crescerò i miei figli a Talla perché qui ho imparato i valori veri della vita"

Alla vigilia del quarto di finale Italia-Belgio, che Emanuele Giaccherini, la mezzala tascabile che ha vestito nel corso della sua carriera in serie A le maglie di Cesena, Juventus, Bologna, Napoli e Chievo ad annunciare la scelta di dire addio al campo da gioco

"Talla? È il paese che amo, il luogo dove sono cresciuto e dove adesso vivo insieme alla mia famiglia". Appese al chiodo le scarpette Emanuele Giaccherini, l'eroe degli Europei di calcio 2016, ha fatto ritorno a in quel minuscolo paese immerso nel verde delle colline casentinesi, "dove l'aria è buona e dove la qualità della vita è davvero unica". Un piccolo angolo di paradiso o più semplicemente, come racconta Emanuele stesso, il luogo dove ha "vissuto i primi sedici anni della mia vita prima di approdare al settore giovanile del Cesena". L'occasione per raccontare la sua terra natale è quella dell'intervista realizzata per il progetto "Cambia Vita", iniziativa lanciata dal comune di Rocca San Casciano (Forlì Cesena) volto a valorizzare le comunità periferiche e i piccoli centri urbani. Così una delegazione del progetto composta da Vincenzo Bongiorno, Andrea Ghetti e Davide Pieri lo hanno raggiunto a Talla, dove grazie ad Enrico Bartolini e alla Golden Hour Media di Alessandro Ceccarelli è stata registrata l’intervista di cui vi proponiamo una sintesi (vedi copertina articolo).

 "A Talla - prosegue l'ex calciatore - sono cresciuto felice con i miei amici, con tanta umiltà. Eravamo contenti con poco, c’era il fiume, c’era il parco dove andavamo a giocare a calcio tutti i giorni e la sera ci divertivamo ogni tanto anche con qualche scherzoso dispettuccio a suonare i campanelli dei nostri cari nonni qui del paese, oppure a giocare a nascondino. Così ho imparato il valore dell’amicizia, i valori veri della vita, l’importanza delle cose semplici. I miei figli qui in paese stanno benissimo, poiché c’è un clima di grande pace e serenità. Se uno cresce in posti come questi non gli manca niente".

Il ritiro dalla scena calcistica

Ed è proprio alla vigilia del quarto di finale Italia-Belgio, che Emanuele Giaccherini, la mezzala tascabile che ha vestito nel corso della sua carriera in serie A le maglie di Cesena, Juventus, Bologna, Napoli e Chievo ad annunciare la scelta di dire addio al campo da gioco. "Ho deciso: volto pagina - ha precisato durante un'intervista a 'L'Arena' Inizierò un nuovo percorso di vita. Potrei iniziare un corso da allenatore. Potrei anche pensare di fare il commentatore televisivo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Emanuele Giaccherini dice addio al calcio: "Volto pagina. Crescerò i miei figli a Talla perché qui ho imparato i valori veri della vita"

ArezzoNotizie è in caricamento