Mercoledì, 23 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Seggiolini e torri faro. Ghinelli: "Così interverremo sullo stadio Comunale"

In totale si parla di un importo vicino ai 200mila euro.

Seggiolini numerati e torri faro. Sono alcuni degli interventi necessari per ottenere la licenza nazionale per la stagione 2019/2020. Due interventi che saranno eseguiti rispettivamente da Comune e Società Sportiva Arezzo. In totale si parla di un importo vicino ai 200mila euro.

In base a quanto deciso dalla Figc, dalla prossima stagione moltissimi impianti della terza serie italiana dovranno provvedere al potenziamento delle luci: attualmente ad Arezzo sono a circa 700 lux e devono arrivare fino a 800 lux. Un problema che si farebbe più complicato in caso di promozione in B: lì la potenza richiesta è di 1.200 lux.  L'altro adeguamento da assolvere riguarda i seggiolini numerati, già presenti nei settori di tribuna vip e centrale, che andrebbero posizionati anche nella laterale sud e nella laterale nord.

Ieri il sindaco Alessandro Ghinelli ha spiegato che ''la richiesta di nuove poltroncine è abnorme, perché la capienza dell'impianto è largamente superiore all'afflusso di spettatori, però questo capitolo rientra nelle competenze dell'amministrazione''. Discorso diverso per le luci: ''il potenziamento si rende necessario per migliorare la qualità delle riprese televisive nell'ambito dell'atttività sportiva della società, che dovrà farsene carico anche perché recepisce un cespite dalle antenne di telecomunicazione che si trovano nelle torri faro''. Ghinelli ha commentato anche la situazione sportiva e societaria dell'Arezzo a un anno di distanza dalla raccolta fondi per la concessione dell'esercizio provvisorio che coinvolse l'amministrazione comunale: ''Fu un periodo difficile in cui la città dette una risposta esauriente. La società adesso mi sembra stia ben operando e sulle divergenze tra i soci non voglio mettere bocca. Penso comunque che se anche l'organo di governo dovesse passare da tre membri a uno, funzionerebbe lo stesso''.

Si parla di

Video popolari

Seggiolini e torri faro. Ghinelli: "Così interverremo sullo stadio Comunale"

ArezzoNotizie è in caricamento