Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Ghinelli bis riparte dalle grandi opere: "Sogno una città più europea". Giunta work in progress

Le prime dichiarazioni del neo sindaco Alessandro Ghinelli che, nella giornata di ieri, è stato riconfermato alla guida della città per altri 5 anni

 

Tra i grandi supporter di Alessandro Ghinelli c'è anche Luigi Lucherini, l'ex sindaco di Arezzo (1999 - 2006), che ieri è stato uno dei primi ad arrivare al punto elettorale di piazza San Francesco per congratularsi personalmente del risultato ottenuto. Una presenza costante nella vita politica dell'attuale primo cittadino che, vale la pena ricordarlo, di Lucherini è stato anche assessore alle opere pubbliche e all'urbanistica. "Ad Alessandro - ha commentato a caldo Lucherini - non devo dare nessun altro consiglio, molti glie ne ho dati in questi anni, ed è perfettamente in grado di fare bene da solo. Un primo impegno dal quale posso dire ripartirà sarà quello relativo alle opere di recupero dello scalo merci dove sorgerà un “terzo luogo”, ovvero di un posto dedicato al tempo libero, creativo e diffuso. Una grande biblioteca interattiva per la quale speriamo di ottenere l'interessamento dell'Unione Europea e che, possiamo dirlo, sarà finanziata dalla fondazione della Cassa di Risparmio di Firenze. È un'opera grandiosa che darà una nuova spinta all'intera città".

Dunque uno dei primi impegni sarà proprio quello di riqualificare una zona che si presta da collegamento tra il centro e le periferie. Un tuffo di testa nelle grandi opere pubbliche. "Sarà la chiave di volta di tutto il tessuto urbano - spiega ancora Ghinelli - è per questo che, come detto anche ad altri, domani alzerò il telefono per sollecitare Marco Carrara, proprietario dell'ex area Lebole, e chiedere quale siano le sue intenzioni perché abbiamo necessità di conoscere quale sarà lo sviluppo futuro di questa area e riqualificarla definitivamente". 

Insomma, il mandato bis di Ghinelli parte proprio dalle opere pubbliche anche se, la sua prima azione da sindaco ha riguardato l'emergenza sanitaria. Alle 18.45, come ogni lunedì, ecco pronto l'appuntamento live con gli aggiornamenti Covid riguardanti sia il tessuto locale che provinciale.

Ancora invece massima riservatezza su quella che sarà la composizione della sua squadra di governo. Malgrado le indiscrezioni delle ultime ore siano davvero numerose, il primo cittadino non si sbottona "ci devo riflettere - ha spiegato ai giornalisti subito dopo la vittoria - datemi tempo".

"Dedico questa vittoria alla mia famiglia e riparto ancora con più impegno forte della fiducia accordatami dagli aretini. Voglio ringraziare tutti gli aretini che sono andati a votare. Tutti. La mia rielezione - ha detto a caldo Ghinelli - è una soddisfazione grandissima e al contempo una grandissima responsabilità. Garantisco ai miei concittadini che metterò il massimo dell'energia, dell'impegno, della passione nel mandato dei prossimi cinque anni. Abbiamo tante cose da fare e dobbiamo riuscire a farle bene, lottando con forza anche contro l'emergenza legata alla pandemia. Un augurio sincero di buon lavoro al dottor Luciano Ralli, verso il quale non è mai venuta meno la stima personale. Tutti insieme ce l'abbiamo fatta, tutti insieme ce la faremo. Viva Arezzo".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento