Martedì, 15 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcol test e guida sicura alla festa studentesca del Principe: "Situazione tranquilla, mentre fuori le auto diventano bar"

L'associazione Dog da oltre 20 anni fa attività nelle discoteche per la prevenzione dell'uso di alcol nei giovani. Ecco come è andata ieri sera alla discoteca di Pratacci

"Il problema, vorrei spiegare, non è dentro alle discoteche, ma fuori. Perché spesso quando i ragazzi arrivano hanno già bevuto, non consumano dentro i locali da ballo." Roberto Norelli e l'associazione Dog, operatori di strada di Arezzo, con un'esperienza ventennale nel settore collaborano, con le principali discoteche della città e con l’amministrazione sui temi dell’uso di alcol e droghe specialmente nei giovanissimi. Ecco perché la loro presenza con i peer educator all'interno della festa studentesca che si è tenuta ieri sera al Principe di via Newton.

Proprio il parcheggio delle discoteche sarebbero il luogo da attenzionare maggiormente. Anche ieri sera qualche bagagliaio di auto aperto, nascondeva, nemmeno tanto bene, allestimenti quasi a bar, bottiglie di vino e alcolici per bere a pochi euro prima di entrare a ballare.

"All'interno della discoteca, posso raccontare di una condizione tranquilla" spiega Norelli. I controlli all'entrata vengono fatti dagli addetti alla sicurezza che chiedono i documenti ai ragazzi e ispezionano zaini e borse. Poi tutti dentro per divertirsi con gli amici. 

"Noi abbiamo allestito una postazione per fare prevenzione e anche educazione sui corretti stili di vita, grazie ai ragazzi con la funzione di educatori tra pari è facile mettersi in contatto con i ragazzi." 

La serata, cominciata presto per la giovane età dei ragazzi, è durata fino alle 3 e mezzo, quando anche gli ultimi sono usciti.

"Noi in tutto abbiamo fatto circa 200 alcool test e 60 simulazioni di giuda, solo un 5% ha superato il limite dello 0,5, mentre la maggior parte dei ragazzi avevano un tasso di alcol tra lo 0 e lo 0,30. Nella parte finale della serata ci siamo concentrati sull'uscita dei ragazzi misurando con gli strumenti professionali quanto avevano bevuto, prima che si mettessero alla guida."

Nel corso della serata sono stati distribuiti anche 600 preservativi e 600 braccialetti starlight. 

"Per noi è stato importante anche il coinvolgimento degli studenti dell'istituto professionale Margaritone che proprio in settimana avevano avuto con noi un incontro del programma "Bella presenza" che la Dog porta avanti con altre associazioni e che ad Arezzo vede come partner Oxfam Italia. Abbiamo sollecitato i ragazzi che hanno risposto bene e ci hanno supportato in uqesto intevento in discoteca."

Si parla di

Video popolari

Alcol test e guida sicura alla festa studentesca del Principe: "Situazione tranquilla, mentre fuori le auto diventano bar"

ArezzoNotizie è in caricamento