Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giardini delle scuole, aree verdi e rotatorie: lavori serrati dopo il lockdown. Parco Arno pronto: "Sarà un gioiellino"

Il vicesindaco Gamurrini con delega alla manutenzione e al verde pubblico spiega i motivi dei ritardi nei lavori di ripulitura del verde pubblico e detta il calendario di aperture dei parchi rinnovati

 

Un po' di lavoro arretrato, qualche zona della città ancora da ripassare. Gli addetti al verde pubblico del Comune di Arezzo sono all'opera con falciatrici e rasaerba per recuperare il tempo perso durante il lockdown. "Ci sono state varie interpretazioni che ci hanno fatto capire che il codice Ateco per le manutenzioni ordinarie non era previsto che operasse e così, fino a che non ci sono stati motivi impellenti, anche di sicurezza pubblica, siamo stati fermi. Poi una settimana prima della fine della chiusura totale, abbiamo mandato una comunicazione alla Prefettura e siamo ripartiti nelle aree verdi non recintate" spiega il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini. 

L'immagine di copertina si riferisce ad esempio all'area verde, non delimitata di fronte al Pantano, dove mezzi e operai hanno lavorato nel pomeriggio di ieri per tagliare l'erba ormai alta, nel prato, nelle aiuole, nella rotatoria. 

"Successivamente abbiamo proceduto con le manutenzioni di tutte le altre aree verdi, dei parchi e delle rotatorie, nell'ultima settimana siamo intervenuti nei resedi scolastici dove ci hanno dato comunicazione che sarebbero ripartiti i campi estivi. Concluso questo passaggio continueremo nelle aree verdi delle scuole, che sono state abbandonate per un paio di mesi, ma in quindici giorni saremo in grado di recuperare il lavoro arretrato. Si è trattato solo di un po' di ritardo."

Parchi pubblici

Il prossimo periodo estivo sarà anche quello in cui alcuni dei più importanti parchi pubblici della città torneranno, rinnovati, a disposizione dei bambini, di famiglie e anziani.

"Al parco Pertini siamo in dirittura d'arrivo, la prossima settimana saranno installati nuovi giochi e l'area fitness, nei tre semicerchi vicino al bar, tutti gli altri lavori sono conclusi, alcuni vialetti rifatti, sostituita l'illuminazione e la recinzione nel lato di via Giotto. Finiremo prima ancora in via Arno, che abbiamo completamente rinnovato e sarà un bel gioiellino con qualche sorpresa."

Se al Giotto la riapertura avverrà entro la prima metà di luglio, in via Arno cancelli aperti già da fine giugno. 

"Quasi completato anche il parco Ducci e poi i lavori si concentreranno al Foro Boario, dove l'illuminazione è già stata sostituita, così entro fine luglio saranno tutti di nuovo aperti."

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento