Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Madonna del Conforto, è festa anti assembramento: tutte le misure di sicurezza straordinarie

Accesso dal Prato e massimo 300 fedeli in cattedrale. Termoscanner e niente acqua Santa. Le misure di sicurezza per le celebrazioni. Ultima messa alle 20 per rispettare il coprifuoco

 

Accessi limitati, percorsi all'interno della cattedrale per "incanalare" i fedeli e facilitare il deflusso, termoscanner, sanificazione, e un numero massimo di persone a messa e sotto l'altare. In tempo di pandemia anche le modalità con cui verrà celebrata la Madonna del Conforto cambieranno, fin dall'inizio della Novena che prenderà il via sabato 6 febbraio. 

"Sarà una festa diversa, gli aretini sapranno fare la loro parte - ha detto Monsignor Riccardo Fontana annunciando le nuove misure - Chiedo loro di mostrare la dignità di questo popolo, venendo in chiesa per pregare la Madonna, evitando capannelli e assembramenti. Muoviamoci con intelligenza, sia all'interno sia all'esterno della chiesa". 

Misure straordinarie

Le misure straordinarie sono state adottate dal tavolo per la sicurezza che si è riunito nei giorni scorsi. All'esterno del duomo ci saranno cinque punti di controllo (una sorta di "cerchio" intorno alla cattedrale): al parcheggio Pietri, a Piaggia del Murello, in via dei Pileati e nella piazza del Comune. Qui le forze dell'ordine vigileranno e daranno informazioni ai fedeli. 

Si potrà entrare in cattedrale solo dalla "Porta di Mezzogiorno", ovvero il portone laterale al quale si potrà accedere solo arrivando dal Prato. Transenne "come in aereoporto", ha spiegato Fontana, saranno poste per far affluire un fedele alla volta.  Ad ognuno sarà misurata la temperatura con termoscanner e ci sarà l'igienizzazione delle mani. All'interno della cappella potranno restare 300 persone: 250 per la messa e le altre 50 in fila per uno per avvicinarsi all'altare della Madonna del Conforto e ricevere la benedizione. Ma niente acqua Santa "che in questa fase - dice Fontana - non è fondamentale".

Poi i percorsi per le uscite: dopo la messa (che avrà una durata di 40 minuti) i fedeli dovranno seguire le indicazioni ed evitare assembramenti all'interno della Cattedrale. 

L'appello del vescovo

Monsignor Fontana si è rivolto a cuore aperto agli aretini: "Evitate di venire tutti il 15 febbrario dalle 10 alle 12. Diamo prova di maturità e scongiuriamo code, assembramenti e soprattutto tensioni. Papa Francesco ci ha fatto un dono: fin dalla Novena per chi verrà a rendere omaggio alla Madonna del Conforto ci sarà l'indulgenza plenaria. Non c'è quindi bisogno di accalcarsi nei soliti orari". 

Alla messa del 15 febbraio ci sarà anche monsignor Gualtiero Bassetti: "Durante la malattia (aveva contratto il Covid ndr) Bassetti mi ha chiesto di pregare la Madonna del Conforto per lui - ha detto Fontana, commosso -, perché in quel momento non sarebbe potuto venire ad Arezzo. Ma aveva promesso per le celebrazioni ci sarebbe stato. E il 15 febbraio sarà con noi, in cattedrale".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento