Giovedì, 24 Giugno 2021

Il Coronavirus ferma i coriandoli, poca gente all'Orciolaia. Il castello delle carte e la satira su Coingas

Anche la terza uscita del carnevale dell'Orciolaia ha risentito della situazione che si sta creando con le famiglie che stanno un po' evitando i luoghi troppo affollati. E questo nonostante il carnevale fosse all'aperto

Dopo il bagno di folla della settimana scorsa, nella terza uscita il carnevale dell'Orciolaia ha sofferto un po'. Il clima più freddo, le concomitanze, ma anche il Coronavirus hanno inciso sul poco pubblico. Lo ha notato subito il patron del comitato del carnevale Giuseppe Marconi:

"Dire poca affluenza è da ottimisti, è evidente che questa spicosi, nnostante non ci sia nessun cao nel nostro territorio, ha colpito anche noi, così è arrivata pochissima gente. Domenica scorsa invece era stra pieno."

Però c'è sempre l'appuntamento di martedì, ultimo di carnevale, in piazza Sant'Agostino.

"Vediamo, speriamo di non doverlo annullare".

Intanto accanto ai carri storici dell'Orciolaia e alle ballerine brasiliane, sfila il nuovo carro dalla satira politica: è il castello delle carte dove Ghinelli e Staderini sono inseriti nelle carte da gioco e sopra la torre sventola lla bandiera bianca.

carnevale orciolaiaghinelli-2

Si parla di

Video popolari

Il Coronavirus ferma i coriandoli, poca gente all'Orciolaia. Il castello delle carte e la satira su Coingas

ArezzoNotizie è in caricamento