"Un inno alla vita ai tempi del Covid". La canzone del direttore di Terapia intesiva in omaggio alle vittime dell'epidemia

Il brano, dal titolo I woke up, è nato come "un omaggio a chi ha perso la vita e un omaggio a chi ha lottato e rischiato, per salvare la vita degli altri ... sperando che domani tutti possano svegliarsi"

 

"Questa canzone è l'espressione di ciò che sentivamo e temevamo mentre assistevamo i pazienti Covid-19 e di ciò che i pazienti sentivano e temevano".  Con queste parole Marco Feri, dirigente del reparto di Anestesia e terapia intensiva dell'ospedale San Donato di Arezzo, la scorsa primavera ha presentato su Facebook un toccante brano musicale.

Le parole sono state firmate proprio dal medico, mentre la musica è stata composta da Paolo Angori (del dipartimento Cardiovascolare). Due sanitari che hanno vissuto in prima linea la prima fase dell'epidemia e che oggi tornano a vedere i posti letti riempirsi per questa seconda ondata. 

Il brano, dal titolo I woke up, è nato come "un omaggio a chi ha perso la vita e un omaggio a chi ha lottato e rischiato, per salvare la vita degli altri ... sperando che domani tutti possano svegliarsi".

Ed è questo l'augurio che ancora oggi, mentre l'epidemia sta tornando a far paura, continiamo a farci.

Il brano è stato pubblicato su Youtube lo scorso giugno e ha fatto incetta di like. Migliaia le visualizzazioni e tanti commenti e ringraziamenti da parte degli aretini. 

Ecco il testo della canzone e la sua traduzione:

I WOKE UP
I woke up this morning
It was no different from other days
But the hospital was different, empty as you can't say
As you would never imagine
Only known faces rushing, crushing
Full of known faces rushing, crushing
Asking me “whats goin' on?”
How can I know whats goin' on!
I was alone with my breath hanged
Holding my breath
I waited like someone who bends to cover himself from a stick.
I woke up this morning
There were still many faces moving and organising everything to make room
To make room for who is coming without knowing how it will look
Without knowing if you have the right suit and if the equipment will suit.
How can I know what's goin' on! How can I now! Stop asking!
I waited, just waited
I waited, just waited to know what's goin' on
I woke up this morning
And finally met you
I woke up and it was a white world
A white overall with my name written on it
Who thought you could be so perfidious at all!
It was the lost look of a young guy behind his glasses, under a helmet
It was a body to be turned and treated with new drugs or even, better, without drugs.
I woke up this morning
I woke up for many many many days
Many many many days that I don’t sleep
Many many many days always the same
As in a film
As in the film
I woke up this morning
How lucky... I woke up this morning too! 

Stamani mi sono svegliato

Stamani mi sono svegliato
non era differente dagli altri giorni
entrare in ospedale era diverso, vuoto come mai avresti detto
vuoto come mai ti saresti immaginato
solo facce conosciute che si affrettavano ordinate, che si scontravano
pieno di facce conosciute che si affrettavano, che si scontravano
e mi chiedevano: cosa succederà?
E che ne so io di cosa succederà!  Ero solo, col fiato impiccato, trattenendo il respiro,
aspettavo come chi si piega per proteggersi dal bastone.
Stamani mi sono svegliato
eravamo in tanti ancora a spostare e organizzare tutto per fare spazio 
per fare spazio a chi sta arrivando senza sapere come si presenterà
senza sapere se hai l'abito adatto, se l'apparecchiatura sarà di suo gradimento.
E che ne so io di cosa succederà!  Che ne so io! Smettete di chiederlo!
Aspettavo, solo aspettavo, aspettavo di conoscere chi stava arrivando
Stamani mi sono svegliato, 
ti ho conosciuto finalmente, 
mi sono svegliato ed era un mondo tutto bianco
mi sono svegliato ed era una tuta bianca con il mio nome scritto sopra
ma chi pensava che potessi essere così perfido!
Era lo sguardo perso del giovane, dietro gli occhiali, sotto un casco
era un corpo da girare e curare con farmaci nuovi o forse meglio senza farmaci
Stamani mi sono svegliato
sono tanti tanti tanti giorni che mi sveglio
tanti tanti tanti giorni che non dormo
tanti tanti tanti giorni sempre uguali come in un  film, come nel film
Stamani mi sono svegliato
che fortuna... anche stamani mi sono svegliato!.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento