(nessun video da visualizzare)

Il mondo del calcio e la comunità gay. Francesca Muzzi presenta il suo primo libro a Prisma

Giornalista sportiva per il Corriere di Arezzo dal 1989 ha esordito in libreria con "Giochiamo anche noi", un libro che parla di calcio e non solo

 

"E' facile entrare nel mondo del calcio, il difficile è restarci".
Francesca Muzzi, classe 1970, è una delle giornaliste della redazione del Corriere di Arezzo. E' lei la protagonista della puntata numero 26 di Prisma, l'approfondimento in diretta live sulla pagina Facebook di ArezzoNotizie e curato da Enrica Cherici e Claudia Failli.

Recentemente Francesca ha intrapreso una nuova avventura professionale scrivendo il suo primo libro: "Giochiamo anche noi".

Un viaggio nell'universo del calcio, sua grande passione, guardato attraverso un'ottica nuova ed inedita: quella dei giocatori gay.
Una scelta coraggiosa che l'ha portata a conoscere da vicino squadre, realtà calcistiche, atleti e sportivi dichiaratamente e felicemente omosessuali.

"L'idea è nata dall'esigenza giornalistica di voler raccontare questa faccia dello sport - racconta - da donna e da giornalista sportiva durante il mio cammino professionale ho incontrato delle resistenze, delle piccole discriminazioni. Perché si sa, il calcio non è uno sport da donne. Così mi sono chiesta come potessero sentiersi e come potessero inserirsi in questo contesto giocatori gay. Da qui è partito tutto e, nelle ore notturne delle mie giornate, ho piano piano scritto un racconto che parla proprio di questo aspetto".

Già presentato a Torino "Giochiamo anche noi" sarà esposto agli aretini il prossimo 30 novembre alle 18 presso la libreria Edison.

In copertina un estratto della puntata di Prisma andata in onda ieri pomeriggio. Per rivedere la puntata intera invece QUI il link.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento