Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arezzo-Siena 3-3, Dal Canto: "Preso una grossa sberla. Non lasciamoci travolgere"

Si presenta solo il tecnico amaranto in sala stampa per l'Arezzo che commenta così il rocambolesco 3-3.

 

"Non ci sono psiegazioni e nemmeno colpevoli per questo risultato". Alessandro Dal Canto è l'unico tesserato dell'Arezzo a presentarsi in sala stampa per cercare di capire cosa è accaduto in queli ultimi sette minuti contro il Siena.

"E' un episodio che capita una volta sola nella vita e oggi è toccato a noi - analizza Dal Canto - alla fine la squadra è stata perfetta per 85' e sinceramente se qualcuno mi avesse detto che sarebbe finita in parità non ci avrei mai credutoNon ci sono spiegazioninon c'è nemmeno una logica a livello tecnico".

Quanto ha inciso il primo rigore?

"Non saprei anche perchè fino all'85' non c'erano stati segnali che potessero lasciar presagire qualcosaNon ho pensato a cambiare modulo facendo delle sostituzioni un po' forzate anche perchè stava filando tutto liscioDispiace perchè avremmo voluto regalare una bella soddisfazione ai nostri tifosi in un derby sentito come questoOggi mi brucia il culo (testuale, ndr) e lascio che bruci a meLa squadra è bene che pensi a reucperare perchè sabato abbiamo un'altra partitaAbbiamo preso una sberla grossa ma non dobbiamo lasciarci travolgere altrimenti saremo gente senza attributi e io so che i miei giocatori invece ce li hanno".

Dei nuovi innesti Rolando si è presentato nel migliore dei modi.

"Tutta la squadra ha fatto bene per 85' contro un avversario contro il quale ha battagliato trovando alla fine del primo tempo il doppio vantaggioPensavamo che l'incontro scemasse dopo il 3-0".

Cosa ha detto alla squadra negli spogliatoi?

"Non ho detto nullaMeglio non parlare perchè c'è il rischio di dire stupidaggini o banalità. Non mi piace la gente che si piang addossoPensiamo alla prossima partita dove cercheremo di tornare a vincere".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento