Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Viadotto Puleto, Anas: "Lavori consegnati il 18 dicembre, dovevano concludersi in sei mesi". Adesso i documenti saranno inviati alla Procura

La Procura di Arezzo è in attesa di ricevere la documentazione da Anas.

"Il viadotto? Era pronto un progetto di risistemazione. Il cantiere sarebbe dovuto partire a breve". Così ha detto il capo compartimento Anas per l'Emilia  Romagna, Mario Liberatore, auspicando che "Si possa arrivare a un dissequestro della struttura, ed un utilizzo sia pure con limitazioni. Siamo fiduciosi nell'operato della magistratura, il viadotto del Puleto era già oggetto della nostra attenzione, con un intervento straordinario di manutenzione del valore complessivo di quasi tre milioni di euro".

La Procura di Arezzo è in attesa di ricevere la documentazione da Anas. Nei giorni scorsi, durante un incontro in Prefettura, un referente Anas ha rassicurato i primi cittadini coinvolti: lunedì mattina i risultati dei monitoraggi effettuati e tutta le documentazione ritenuta necessaria sarà consegnata. 

"I lavori erano stati consegnati il 18 dicembre e si era iniziata la cantierizzazione, non prevedevamo di chiudere la strada. Ovviamente quello che è successo ha creato uno stallo che vogliamo sbloccare. Abbiamo già stanziato 1,6 miliardi di euro per l'E45 che consideriamo un itinerario strategico, i cantieri proseguiranno a ritmo crescente.

Per quanto riguarda i lavori al viadotto del Puleto avevamo programmato 6 mesi con l'azienda appaltatrice, ma è chiaro che quello che è successo implica un'accelerazione"


Anche il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ieri si è mosso e ha incontrato i sindaci dei Comuni interessati dalla chiusura della E45, causata dal sequestro del viadotto del "Puleto" deciso dalla magistratura aretina e ha sottolineato il suo impegno sul fronte della Strada 3Bis.

"Stiamo cercando di capire cosa possiamo fare come Regione per migliorare la viabilità alternativa. Mi hanno indicato la ex statale 71 che si estende per un tratto in territorio dell'Emilia Romagna e per un altro in territorio toscano. Come Regione siamo disponibili a mettere risorse straordinarie per migliorare la viabilità alternativa, nei casi di urgenza che purtroppo sulla E45 si vengono a verificare". In proiezione dell'incontro con il governo, in programma martedì con il tavolo per l'emergenza convocata dal ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, Bonaccini si augura che "il governo metta in campo le risorse necessarie per i territori che stanno subendo danni economici gravi".

Si parla di

Video popolari

Viadotto Puleto, Anas: "Lavori consegnati il 18 dicembre, dovevano concludersi in sei mesi". Adesso i documenti saranno inviati alla Procura

ArezzoNotizie è in caricamento