"L'assemblea di Anci? Ha fatto bene ad Arezzo". Alessio Mattesini incontra Roberto Fico

Il presidente del consiglio comunale di Arezzo, insieme ai colleghi di tutta Italia, si è confrontato con il presidente della Camera dei Deputati sul ruolo delle assisi cittadine

 

Ad Arezzo ha fatto bene la tre giorni di Anci?
Secondo il presidente del consiglio comunale, Alessio Mattesini, ovviamente sì. "E non lo dico perché sono aretino. No, non è questo. Lo affermo che perché chi è venuto qui in questi giorni mi ha riportato una miriade di lodi per la nostra città. I sindaci e le tante personalità che hanno toccato con mano le nostre strade, le nostre piazze, la nostra cultura e le tante peculiarità della nostra amata Arezzo ne sono rimasti affascinati".

E chissà che le stesse considerazioni non le abbia rese pubbliche anche il presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico che, durante la giornata conclusiva della XXXVI assemblea nazionale di Anci, ha incontrato tutti i suoi alter ego, ovvero i presidenti dei consigli comunali tra cui, capofila Mattesini. 

"Insieme ai presidenti dei consigli comunali italiani - spiega il politico aretino - ci siamo riuniti per andare ad individuare le proposte con le quali rappresentare le esigenze delle singole assisi. Ad esempio ci siamo interrogati su quali siano i limiti e le funzioni dei consiglieri comunali, quale e quanto tempo dedicare all'attività politica. Abbiamo affrontato tutta una serie di peculiarità che non vengono prese in considerazione da troppo tempo e poi le abbiamo rappresentante direttamente al presidente Roberto Fico il quale, come già avvenuto nella passata edizione della conferenza nazionale dei consigli comunali, ha individuato una serie di proposte da portare a compimento per dare più risposte all'assemblee di tutte le municipalità italiane".

Un tema ricordato anche dallo stesso Roberto Fico durante il suo intervento pubblico visto che ha posto l'accento sul ruole centrale del consigliere comunale, compito svolto nella maggior parte dei casi in modo completamente gratuito, e su come sia "avvilente che si discuta di un semplice gettone di presenza per quello che sembra un lavoro come un altro, mentre è un servizio alla comunità. Dobbiamo rivedere il sistema di pesi e contrappesi”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento