"Un bel giorno di mattina" con le Storie dal quotidiano di Gianni Micheli

Mercoledì 24 giugno, dalle ore 11, in streaming "Un bel giorno di mattina", con la consueta dedica alle famiglie e ai bambini dai 6 anni in su

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Mercoledì 24 giugno dalle ore 11 prosegue l’appuntamento con le “Storie dal quotidiano” firmate da Gianni Micheli in collaborazione con Officine della Cultura nell’ambito dell’Edicola della Stagione di Officine Foyer. L’appuntamento ludico, tra gioco e narrazione, che ha per protagonisti i quotidiani cartacei riletti con manualità e fantasia con una dedica speciale alle famiglie e ai bambini dai 6 anni in su, sarà come di consueto visibile sulla pagina Facebook della residenza aretina, sul canale YouTube Officine della Cultura e il giorno stesso, alle ore 9:45 e 16:30, su Teletruria. La storia dal quotidiano di mercoledì s’intitola “Un bel giorno di mattina” e guiderà gli spettatori nella creazione di un piccolo “dono”, realizzato sempre a partire da un foglio di giornale con l’aiuto di un paio di forbici, da regalare a chi si vuol bene ripercorrendo in forma di filastrocca i giorni difficili del distanziamento sociale che, in parte, stiamo ancora vivendo. «Mercoledì andrà in streaming l’undicesima puntata di “Storie dal quotidiano”. Non pensavo che questa avventura sarebbe durata così a lungo – dichiara Gianni Micheli autore dell’iniziativa. – Tuttavia c’è ancora bisogno di “quotidiani”, tutti i giorni, c’è bisogno di notizie fresche così come d’immaginare il nuovo e l’inatteso prendere forma da ciò che abbiamo tra le mani. C’è soprattutto l’urgenza, ed è la mia necessità di artista, di portare avanti il principio di una “creazione” e manipolazione dell’esistente che sia ecosostenibile». L’ufficio di Officine della Cultura resta chiuso ma ulteriori informazioni sono reperibili cercando Officine della Cultura su Facebook e Youtube, ma anche su Instagram, o scrivendo a segreteria@officinedellacultura.org – www.officinedellacultura.org.

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento